Lazio-Inter, Correa poteva essere nerazzurro: due settimane in prova nel 2012

Goal.com
Big match dal sapore di Scudetto tra Lazio e Inter: Correa insidia Caicedo, Godin e Vecino favoriti su Bastoni ed Eriksen.
Big match dal sapore di Scudetto tra Lazio e Inter: Correa insidia Caicedo, Godin e Vecino favoriti su Bastoni ed Eriksen.

Domenica sera se la troverà davanti come avversaria eppure nel 2012 l'Inter poteva diventare la squadra di Carlos Joaquin Correa, oggi tra i protagonisti nella Lazio di Simone Inzaghi.

Era il dicembre 2012 quando Correa, appena diciottenne, sbarcò a Milano per sostenere due settimane di prova con l'Inter. Moratti allora mise sul piatto circa due milioni di euro per portare 'El Tucu' in Italia.

Il presidente dell'Estudiantes, su consiglio di una vecchia conoscenza del nostro calcio come Juan Sebastian Veron, però preferì respingere al mittente l'offerta nerazzurra e tenersi il ragazzo.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Correa ancora oggi ricorda il suo primo assaggio d'Italia, dove sarebbe tornato tre anni dopo.

"E' stato bellissimo, mi hanno trattato benissimo. Ho sofferto solo un pò la lingua e il freddo".

Alla fine a portare Correa in Italia sarà la Sampdoria, che nel 2015 riuscì a strapparlo all'Estudiantes versando 10 milioni di dollari salvo rivenderlo solo un anno dopo al Siviglia.

Sarà alla Lazio però che El Tucu troverà la definitiva consacrazione: arrivato a Roma nell'estate 2018 per 16 milioni di euro, Correa fin qui in biancoceleste ha collezionato 68 presenze segnando 16 goal.

Potrebbe interessarti anche...