Lazio, Inzaghi pensa già al derby: "Si dovrebbe giocare di sera..."

Il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, dà già un occhio al derby con la Roma: "Credo che gare come queste vadano giocate di sera e non alle 12:30".

La Lazio si riprende il quarto posto dopo la tennistica vittoria sul Palermo : rosanero massacrati con un 6-2 che non ammette repliche, risultato già determinato nella prima frazione quando i biancocelesti hanno trovato la via del goal in ben cinque occasioni.

intervistato da 'Premium Sport', Simone Inzaghi si è detto più che soddisfatto della prova dei suoi: "Avevo chiesto in settimana ai miei giocatori di avere un approccio positivo ed oggi siamo riusciti nel nostro intento".

La corsa per l'Europa League è ancora aperta: "Restano ancora cinque partite e quindici punti a disposizione, dovremo ancora fare tanto per sigillare il quarto posto. Arbitri? Secondo me la VAR potrà aiutare tantissimo, a patto che ogni decisione arrivi in massimo 20 secondi, altrimenti diverrebbe un altro sport. Può capitare di essere penalizzati in una partita, credo che quella italiana sia una delle classi arbitrali migliori".

Ad inizio ripresa c'è stato un calo: "A fine primo tempo ho fatto i complimenti alla squadra per il gioco espresso, è normale che sia capitato un po' di rilassamento anche se non è sempre una buona cosa. Sono felice per Crecco che è rientrato dal prestito all'Avellino e ci sta dando una grossa mano".

Keita ed Immobile grandi protagonisti: "Keita ha quasi sempre giocato, a parte qualche volta quando è partito dalla panchina a causa del cambio di modulo. Sono fortunato ad allenare due ragazzi come loro. Parolo? Era diffidato e ho deciso di richiamarlo in panchina".

Ultima considerazione sul prossimo derby contro la Roma: "Sinceramente non mi piace quell'orario, negli ultimi due c'è stata un'ottima cornice di pubblico e mi sarebbe piaciuto giocare di sera: l'orario ideale per un derby è>

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità