Lazio-Milan ultima chiamata per Romagnoli? Poi un mese per dirsi addio

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Alessio Romagnoli, difensore del Milan, potrebbe tornare in campo contro la Lazio, lunedì sera. Contro la squadra per cui fa il tifo. E potrebbe giocarsi anche le sue residue speranze di restare al Milan.

Alessio Romagnoli | Alessandro Sabattini/Getty Images
Alessio Romagnoli | Alessandro Sabattini/Getty Images

Il difensore e capitano rossonero potrebbe 'approfittare' dei piccoli errori di Kjaer e Tomori contro il Sassuolo per tornare in campo dal 1' minuto. Dal campo manca dal 28 febbraio, quando Pioli decise di tenerlo fuori dall’undici titolare contro la Roma.

Tra infortuni e scelte tecnico è passato più di un mese e mezzo. Nelle ultime settimane la faccenda è finita in secondo piano perché ci si è messa di mezzo una lesione a un polpaccio ma ora è tornato a disposizione. Secondo La Gazzetta dello Sport, Romagnoli è diventato a tutti gli effetti il terzo nelle gerarchie e si pensa anche al rinnovo dove i margini di manovra sono strettissimi. Il difensore chiede 5 milioni, oltre il tetto dei 4 milioni stabilito dalla proprietà. Insomma, bisogna pensare a come chiudere la stagione e preparare quest'ultimo mese che probabilmente porterà all'addio in estate. Lunedì sera con la Lazio però la possibile grande occasione per il difensore di tornare a giocare e di riprendersi il Milan.

Segui 90min su Instagram per restare aggiornato sulla Serie A.