Lazio-Torino finisce 0-0: granata salvi e Benevento matematicamente in B

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

La lotta per restare in Serie A ha espresso il suo ultimo verdetto: la squadra che accompagnerà in B Crotone e Parma sarà il Benevento di Pippo Inzaghi. Dopo la salvezza matematica di Spezia e Cagliari nella penultima giornata è stato il recupero della sfida tra Lazio e Torino a sancire la retrocessione dei campani nella serie cadetta così come la contemporanea salvezza messa in cassaforte dal Toro.

La Lazio spreca | Silvia Lore/Getty Images
La Lazio spreca | Silvia Lore/Getty Images

La Lazio, ormai sicura dalla qualificazione all'Europa League e troppo lontana dalla Champions, ha avuto anche l'occasione migliore per passare in vantaggio ma Immobile, ex di turno, ha fallito un rigore nel finale. Una sfida che la Lazio non ha comunque giocato al risparmio, al di là dell'assenza di obiettivi residui di classifica: fin dai primi minuti sono stati i biancocelesti ad andare più vicini al vantaggio, trovando Sirigu reattivo quando chiamato in causa e Nkoulou provvidenziale sul finire del primo tempo. Al di là del rigore fallito da Immobile nel finale, palo, si sottolinea un gol annullato a fine primo tempo allo stesso attaccante della Nazionale per fallo su Nkoulou.

Belotti e Zaza | Silvia Lore/Getty Images
Belotti e Zaza | Silvia Lore/Getty Images

Nella ripresa Sirigu si è rivelato ancora pronto su Luis Alberto e su Lulic ma soprattutto su Escalante a dieci minuti dal termine, poco prima dell'episodio del rigore. Una sfida non semplice per il Toro, dunque, contro una Lazio fermata solo da Sirigu e dal palo: il triplice fischio ha regalato il tanto atteso sospiro di sollievo agli uomini di Nicola dopo le ultime sconfitte, condannando il Benevento alla retrocessione.