Lazio, tutto su Carnesecchi. Ma Sarri vuole anche un secondo: il punto sui nomi

La situazione portiere in casa Lazio si fa ingarbugliata. Carnesecchi rimane l'obiettivo principale. Lo vuole Sarri, nonostante l'infortunio che lo terrà fuori per circa 4 mesi. Ciò sifgnifica che, considerando lo stop ai campionati previsto a fine novembre per i mondiali e il tempo necessario al ragazzo per riprendere la forma, l'ex Cremonese non sarà pronto prima della seconda parte di stagione. Chi lo ha operato tuttavia è certo che il classe 2000 non avrà ripercussioni per il futuro e potrà riniziare a lavorare verso ottobre. Con queste rassicurazioni, Lotito ha deciso di proseguire nella trattativa con l'Atalanta, che però non vorrebbe concedere grossi sconti. Nel frattempo, comunque, occorrerà tutelarsi con un altro profilo. Ma chi?

LA FORMULA GIUSTA - Di sicuro dovrà essere un profilo low cost, perché buona parte del budget servirà proprio per convincere Percassi a cedere il proprio gioiellino. Per l'azzurro under21 infatti la società orobica era partita da 18 milioni, salvo poi scendere intorno ai 15 già prima del fattaccio in nazionale. I biancocelesti ora, facendo leva proprio sulla lussazione e sull'attesa necessaria a rendere arruolabile in campo il giovane estremo difensore, insistono per far abbassare ulteriormente le pretese dei bergamaschi, che però sono di tutt'altro avviso. Di sicuro l'offerta di 1,5 milioni per il prestito più 11 per l'obbligo di riscatto è stata ritenuta troppo bassa. La formula però potrebbe essere quella giusta e, magari, con l'inserimento di una percentuale sostanziosa su una futura rivendita, il prezzo potrebbe anche calare un pochino. Proprio su quest'ultimo punto pare infatti che si possa lavorare già nei prossimi giorni, per trovare un compromesso che soddisfi tutti.

CASTING - La trattativa con la Dea in ogni caso, anche se ben avviata, è ben lungi dall'essere conclusa. Ed è immaginabile che prosegua in parallelo al casting per il ruolo di secondo. Le iniziali intenzioni erano quelli di tenere Reina come chioccia. Ora invece la prospettiva è quella di doversi affidare a lui per tutta la prima parte del campionato e della coppa. Il tecnico non è entusiasta di ciò (e neanche i tifosi, ndr), per questo si valutano diversi candidati. Al momento però di concreto e convincente c'è poco. Vicario, che pure piace al mister, è stato da poco riscattato dall'Empoli, ma è un'opzione alternativa, non aggiuntiva, a Carnesecchi. I toscani infatti difficilmente potrebbero scendere sotto i 12 milioni per il cartellino, visto che ne hanno versati 11 al Cagliari per prelevarlo. In Sardegna è rimasto Cragno, anche lui gradito, ma ha un contratto fino al 2024 con i rossoblù e la cessione non potrebbe che essere altrettanto onerosa. Sirigu e Marchetti sarebbero invece l'usato sicuro a parametro 0. Se non fosse che il primo si è promesso già al Napoli, mentre sul secondo emergono forti dubbi, visto che da almeno un paio d'anni il campo lo vede veramente di rado. Provedel dello Spezia e Ionut Radu dell'Inter sono altri due nomi presi in considerazione a Formello. Potrebbero liberarsi per pochi milioni, ma nessuno dei due ha intenzione di trasferirsi per andare a fare il vice di qualcun altro. A questo punto di petali da strappare per il m'ama-non m'ama ne sono rimasti molto pochi. Uno degli ultimi potrebbe essere quello di Kepa, di cui il Chelsea sta cercando di liberarsi per far posto ad un altro svincolato: Thomas Strakosha. Con l'ex laziale sarebbe un incastro quasi perfetto e Tare in questo momento è proprio a Londra. Il motivo resta top secret, ma un colloquio con i Blues non sembra una cosa così assurda da inserire in agenda. Tuttavia per il basco vale lo stesso discorso sui costi e sul fatto che i piani capitolini prevedono comunque di affidare il futuro ai guantoni del talento riminense di scuola atalantina. Per il presente invece, a quanto pare, la questione appare decisamente meno certa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli