Le 21 partite più spettacolari giocate in semifinale di Champions League

Matteo Baldini
·12 minuto per la lettura

La finale, la sfida secca per stabilire a chi andrà la gloria e chi le lacrime, è per sua natura accentratrice e catalizza da sempre le attenzioni del mondo ma, al contempo, ripercorrendo la storia della Champions League appare evidente come la tappa della semifinale, con andata e ritorno dunque, sia spesso un concentrato di spettacolo, adrenalina e per certi versi di sadismo sportivo.

Abbondano i pronostici ribaltati, i crolli inattesi, così come non mancano le rimonte inseguite e ottenute quando ormai il fischio finale sembrava dietro l'angolo. Se i gol segnati in finale hanno dunque un peso inarrivabile restano comunque in mente giocate e reti che hanno permesso alle squadre, negli anni, di raggiungere proprio l'ultimo atto o, al contrario, di soccombere proprio quando la meta era a un passo. Ecco dunque le partite di semifinale più spettacolari e memorabili ripensando alla storia della Champions League:

1. Ajax -Bayern Monaco 5-2 1994/95

Ajax - Bayern | VI-Images/Getty Images
Ajax - Bayern | VI-Images/Getty Images

Si torna alla metà dei '90 e a una Champions arrivata per l'occasione alla sua quarantesima edizione: l'Ajax di Van Gaal, rammaricato per lo 0-0 dell'andata decisamente stretto per i Lancieri, strapazzò il Bayern al ritorno: Litmanen in grande spolvero firmò il vantaggio, a poco servì il provvisorio pari di Witeczek poiché gli olandesi riuscirono a portarsi sul 3-1 già a fine primo tempo e sul 4-1 in avvio di ripresa, ipotecando la finale. In gol, oltre a Litmanen (doppietta), andarono Finidi George, Ronald de Boer e Overmars, per il definitivo 5-2.

2. Dinamo Kiev - Bayern Monaco 3-3 1998/99

Vassyl Kardash | Phil Cole/Getty Images
Vassyl Kardash | Phil Cole/Getty Images

Chi di rimonta ferisce di rimonta perisce, è il caso di dire pensando al Bayern in quell'edizione di Champions. In semifinale, infatti, i bavaresi riuscirono a riprendersi nel finale quando tutto sembrava perduto: Tarnat accorciò le distanze a fine primo tempo dopo la doppietta di uno scatenato Shevchenko ma il gol di Kosovskij in avvio di ripresa, per il 3-1, poteva essere potenzialmente letale. Il Bayern di Hitzfeld si accese però in extremis, agguantando il pari con Effenberg e Jancker. Un'edizione, quella 98/99 che vide poi soccombere in finale lo stesso Bayern, nel recupero contro lo United, in una rimonta rimasta leggendaria.

3. Juventus - Manchester United 2-3 1998/99

Juventus - Manchester United | Mike Hewitt/Getty Images
Juventus - Manchester United | Mike Hewitt/Getty Images

Fu la Champions League delle rimonte per lo United quella della stagione 1998/99. Gli uomoni di Sir Alex Ferguson, protagonisti del Treble a fine stagione vinceranno in finale contro il Bayern Monaco dopo un clamoroso ribaltone avvenuto nel giro di 120 secondi. Prima della finale del Camp Nou però, i Red Devils espugnarono il Delle Alpi di Torino con un'altra storica rimonta: sotto di 2-0 dopo 11' - doppietta di Inazghi - riacciuffarono la qualificazione grazie a Roy Keane e al duo Yorke - Cole. 2-3 per gli ospiti per una delle serate europee più memorabili della storia.

4. Valencia - Barcellona 4-1 1999/00

Valencia-Barcellona | Graham Chadwick/Getty Images
Valencia-Barcellona | Graham Chadwick/Getty Images

Edizione a forti tinte spagnole quella 1999/2000. con ben tre semifinaliste su quattro fornite proprio dalla Liga. Il Valencia di Cuper riuscì nell'impresa di rovinare i piani del Barcellona targato Van Gaal grazie a una gara d'andata all'insegna di Angulo, protagonista assoluto grazie a una doppietta e a un rigore conquistato. Soltanto il Real Madrid, in finale, frenò l'ascesa di quella squadra così ricca di talenti guidata da Cuper, squadra che in quell'edizione di Champions fece male sia alla Fiorentina, nel girone, che alla Lazio ai quarti di finale.

5. Juventus - Real Madrid 3-1 2002/03

Il gol di Trezeguet | Ben Radford/Getty Images
Il gol di Trezeguet | Ben Radford/Getty Images

Edizione importante, persino storica, per l'Italia quella in questione, con una finale tra Juve e Milan che vide imporsi i rossoneri ai calci di rigore all'Old Trafford. Per arrivare alla finale di Manchester la Juve riuscì nell'impresa di eliminare in semifinale il Real Madrid campione in carica, dopo aver perso per 2-1 in Spagna. I protagonisti di quella pagina importante furono Del Piero, Trezeguet e Nedved, con Buffon che dal canto proprio mise la firma su quella serata parando un rigore a Figo in un momento potenzialmente decisivo del match.

6. Monaco - Chelsea 2003/04

Cissé e Lampard | Ben Radford/Getty Images
Cissé e Lampard | Ben Radford/Getty Images

Una Champions League all'insegna delle outsider e delle sorprese quella 2003/04, con tante corazzate rimaste fuori e un quadro delle semifinali di certo inatteso. Monaco-Chelsea è emblematica in tal senso, col club del Principato che si rivelò il carnefice del Real ai quarti e che proseguì il sogno europeo con una grande andata contro i Blues. Una sfida non semplice per gli uomini di Deschamps, rimasti in inferiorità numerica sull'1-1 ma capaci di un gran finale di gara, con le reti di Morientes e Nonda. Solo il Porto di Mourinho fermò poi, in finale, la corsa dei francesi.

7. Milan - Manchester United 3-0 2006/07

Kakà esulta | ANDREW YATES/Getty Images
Kakà esulta | ANDREW YATES/Getty Images

Champions memorabile per i rossoneri, autori della vendetta perfetta in finale contro il Liverpool (memori di quanto accaduto due anni prima). Per arrivare alla finale di Atene gli uomini di Ancelotti ebbero la meglio sul Manchester United, rimontando al ritorno il 3-2 dell'Old Trafford. Avvio bruciante del Milan, trascinato da Kakà e Seedorf, 2-0 già alla mezzora. Il 3-0 di Gilardino nel finale e una difesa impenetrabile, lungo tutti i 90 minuti, misero il timbro su quella che spesso viene ricordata come "la partita perfetta" dei rossoneri.

8. Chelsea - Liverpool 3-2 2007/08

Drogba | Etsuo Hara/Getty Images
Drogba | Etsuo Hara/Getty Images

Lo United ebbe modo di rifarsi vincendo l'edizione 2007/08, affrontando il Chelsea in finale e battendolo ai rigori. I Blues diedero spettacolo nella semifinale tutta inglese contro il Liverpool, il ritorno si protrasse fino ai supplementari (1-1 sia all'andata che al ritorno), Lampard e Drogba si fecero trovare pronti nel momento decisivo e fecero esplodere Stamford Bridge, regalando al club londinese la prima finale di Champions della loro storia.

9. Chelsea - Barcellona 1-1 2008/09

Iniesta esulta | LLUIS GENE/Getty Images
Iniesta esulta | LLUIS GENE/Getty Images

Tra le tappe di avvicinamento al successo finale del Barcellona, sancito dalla finale di Roma, spicca la semifinale di ritorno contro il Chelsea. Un passaggio in finale dal sapore di vera beffa per i Blues, figlio di due pareggi (0-0 all'andata e 1-1 al ritorno). Il gol di Iniesta al 93' spense i sogni del Chelsea quando gli uomini di Hiddink si stavano già pregustando la finale, un vero fulmine a ciel sereno in una sfida dominata dai Blues e caratterizzata, dopo il fischio finale, dalla furia di Drogba contro l'arbitro Ovrebo.

10. Inter - Barcellona 3-1 2009/10

Milito, Cordoba e Sneijder | Michael Regan/Getty Images
Milito, Cordoba e Sneijder | Michael Regan/Getty Images

Se il 3-0 sullo United è passato alla storia come la partita perfetta del Milan l'equivalente in casa Inter si può individuare nel 3-1 col Barcellona, all'andata delle semifinali, che aprì a Mourinho e ai suoi la strada verso il Triplete. Dopo lo svantaggio iniziale firmato Pedro i nerazzurri incantarono gli 80mila di San Siro e trovarono la rimonta: pareggio di Sneijder alla mezzora e micidiale uno-due nella ripresa firmato da Maicon e Milito, veri eroi di quell'epopea rimasta comprensibilmente nella memoria di ogni nerazzurro.

11. Real Madrid - Barcellona 0-2 2010/2011

Messi | AFP/Getty Images
Messi | AFP/Getty Images

Il Real Madrid confidava nell'effetto Mourinho, considerando quanto accaduto l'anno precedente con lo Special One sulla panchina dell'Inter, ma il portoghese rimediò in quel caso l'espulsione per proteste e non l'impresa: ad avere la meglio furono stavolta i Blaugrana, trascinati da Messi nel finale dopo una partita segnata fin lì dal nervosismo e da un atteggiamento troppo guardingo di entrambe le squadre nel corso del primo tempo.

12. Barcellona - Chelsea 2-2 2011/12

Lampard e Torres | David Ramos/Getty Images
Lampard e Torres | David Ramos/Getty Images

Un'edizione storica per il Chelsea, capaci di conquistare per la prima volta la Champions League con Di Matteo in panchina. La semifinale di ritorno vide i Blues partire nel peggiore dei modi, coi Blaugrana capaci di portarsi sul 2-0 ribaltando quanto accaduto all'andata. L'inferiorità numerica, espulso Terry, e il punteggio non spensero però la volontà dei londinesi di raggiungere la finale, Ramires e Torres fissarono il risultato sul 2-2 sancendo così l'eliminazione del Barcellona di Guardiola, tecnico arrivato al suo (amaro) atto finale in Champions sulla panchina dei catalani. Un rigore sbagliato da Messi e un palo dello stesso argentino contribuirono a rendere ancor più spettacolare la sfida.

13. Bayern Monaco - Barcellona 4-0 2012/2013

Muller esulta | PIERRE-PHILIPPE MARCOU/Getty Images
Muller esulta | PIERRE-PHILIPPE MARCOU/Getty Images

Bayern impietoso col Barcellona, già a partire dall'andata l'impressione fu quella di un vero e proprio passaggio di consegne sull'Olimpo del calcio: i bavaresi si imposero con un netto 4-0 ipotecando la finale. Al gol di Muller nel primo tempo fece seguito una ripresa da incorniciare da parte dei tedeschi, con doppietta dello stesso Muller e reti di Gomez e Robben a rendere irraggiungibile (anche in ottica ritorno) la squadra guidata da Heynckes, vittoriosa poi in finale contro il Borussia Dortmund di Klopp.

14. Borussia Dortmund - Real Madrid 4-1 2012/13

Robert Lewandowski | Boris Streubel/Getty Images
Robert Lewandowski | Boris Streubel/Getty Images

Mentre il Bayern distruggeva in Barcellona, nell'altra semifinale, lo strapotere tedesco sulle big spagnole si concretizzava anche in Borussia-Real. Fu la serata magica di Lewandowski, già promesso sposo del Bayern ma ancora del tutto immerso in quel Borussia di Klopp che stava incantando l'Europa intera. Ben quattro le reti firmate dal polacco, col provvisorio pareggio di CR7 a illudere le Merengues di poter rimettere in piedi la situazione.

15. Bayern Monaco - Real Madrid 0-4 2013/14

Esultanza di Ramos | Boris Streubel/Getty Images
Esultanza di Ramos | Boris Streubel/Getty Images

L'anno della decima per il Real Madrid targato Ancelotti, una Champions ricca di momenti da ricordare per le Merengues a partire dalla doppia semifinale dominata contro il Bayern campione in carica (5 gol fatti e nessuno subito tra andata e ritorno). Una vera lezione di calcio impartita da Ancelotti a Guardiola, trascinato dalle doppiette di Sergio Ramos e di Cristiano Ronaldo, veri eroi di quell'edizione di Champions League.

16. Barcellona - Bayern Monaco 3-0 2014/15

Messi e Bernat | Vladimir Rys Photography/Getty Images
Messi e Bernat | Vladimir Rys Photography/Getty Images

Da due anni il Barcellona attendeva la vendetta contro il Bayern Monaco, la semifinale dell'edizione 2014/15 premiò l'attesa dei Blaugrana: a dir poco suggestivo l'intreccio con Guardiola, non un avversario qualsiasi per i catalani, in una sfida decisa dai lampi di Messi nella ripresa, un micidiale uno-due fatale per i bavaresi. A completare l'opera, poi, il gol di Neymar in contropiede, col brasiliano lanciato da un Messi totalmente incontenibile.

17. Real Madrid - Bayern Monaco 2-2 2017/18

Real-Bayern | CHRISTOF STACHE/Getty Images
Real-Bayern | CHRISTOF STACHE/Getty Images

Edizione forte di semifinali non adatte ai deboli di cuore Il Real Madrid riuscì per l'occasione a raggiungere la terza finale consecutiva ma non mancarono i brividi per le Merengues. Il Bayern dette subito l'impressione di poter rimontare il 2-1 dell'andata, con Kimmich, Benzema però con una doppietta riportò l'equilibrio da parte degli spagnoli. Finale da brividi: gol di James Rodriguez al 63', un 2-2 rimasto in bilico fino alla fine, coi bavaresi a caccia del gol qualificazione fino all'ultimo minuto e col Real costretto a erigere un fortino per resistere.

18. Liverpool - Roma 5-2 2017/2018

Salah contro la Roma | Chris Brunskill Ltd/Getty Images
Salah contro la Roma | Chris Brunskill Ltd/Getty Images

Fuochi d'artificio per la Roma targata Di Francesco in una memorabile edizione per i colori giallorossi. Dopo l'impresa sul Barcellona la Roma cadde sotto i colpi della bestia nera Liverpool, con tanto di ricordi amari per il popolo giallorosso. I Reds di Klopp dilagarono ma, nel finale, i gol firmati da Dzeko e da Perotti aprirono alla Roma la possibilità di confidare in una nuova rimonta da sogno, una rimonta che avrebbe potuto significare finale di Champions.

19. Roma - Liverpool 4-2 2017/18

Dzeko contro il Liverpool | Robbie Jay Barratt - AMA/Getty Images
Dzeko contro il Liverpool | Robbie Jay Barratt - AMA/Getty Images

Missione rimonta per la Roma, già protagonista dell'impresa col Barcellona. La sfida parte male per i giallorossi: atteggiamento aggressivo ma Roma sotto per 1-2 già alla mezzora. I giallorossi in versione europea, in quella stagione, non conoscevano la parola "impossibile" e provarono fino all'ultimo a raggiungere l'impresa. Ripresa del tutto amara però: un rigore non concesso a Dzeko, per un fuorigioco ravvisato tra mille polemiche, e le reti arrivate troppo tardi impedirono a Di Francesco e ai suoi di portare fino in fondo una rimonta a dir poco storica.

20. Ajax - Tottenham 2-3 2018/2019

L'esultanza degli Spurs | Chris Brunskill/Fantasista/Getty Images
L'esultanza degli Spurs | Chris Brunskill/Fantasista/Getty Images

Una semifinale che sembrava aver voltato le spalle fin da subito agli Spurs di Pochettino regalò invece al Tottenham un'impresa memorabile contro l'Ajax: sconfitti per 1-0 all'andata e sotto di due gol a fine primo tempo, nel ritorno, i londinesi trovarono nella ripresa risorse insperate e riuscirono a trovare la via del gol in tre occasioni. Lucas Moura protagonista assoluto: tripletta per lui, eroe di casa Tottenham nell'edizione che vide gli Spurs capitolare solo in finale al cospetto del Liverpool.

21. Liverpool-Barcellona 4-0 2018/19

Liverpool - Barcellona | Clive Brunskill/Getty Images
Liverpool - Barcellona | Clive Brunskill/Getty Images

Edizione 2018/19 segnata dalle rimonte epiche in semifinale. Il Liverpool arrivava da una sconfitta per 3-0 all'andata contro il Barcellona ed era dunque chiamato all'impresa, un'opera portata a termine nonostante le assenze a dir poco pesanti di Salah e Firmino. Protagonisti Origi e Wijnaldum, doppietta per entrambi, con un micidiale uno-due dell'olandese che, in pochi minuti, riuscì di fatto a far capire ai Blaugrana di Valverde che la serata si sarebbe tramutata in un incubo.

Segui 90min su Instagram.