Le 5 sorprese che il calcio italiano vorrebbe trovare nell'uovo di Pasqua

Omar Abo Arab
·2 minuto per la lettura

Spesso aprendo l'uovo di Pasqua interessa più la sorpresa, che la cioccolata. Ed ecco le 5 sorprese che il calcio italiano vorrebbe trovare nell'uovo "edizione" 2021.

5. Chiarezza sui diritti tv

Telecamera all'Allianz Stadium | Jonathan Moscrop/Getty Images
Telecamera all'Allianz Stadium | Jonathan Moscrop/Getty Images

La recente assegnazione dei diritti tv della Serie A 2021-24 a Dazn, e quindi la trasmissione in streaming, segna un nuovo confine nella modalità di fruizione del calcio da parte dei tifosi/abbonati italiani. Allo stato delle cose servirebbero 2/3 abbonamenti per seguire le gare: uno a Dazn per la Serie A, uno a Sky per Champions, Europa e Conference League, e un altro ad Amazon (sempre per la Champions). E sarebbe totalmente inaccettabile, non solo a livello economico.

4. Giovani in campo

Daan Dierckx | Giampiero Sposito/Getty Images
Daan Dierckx | Giampiero Sposito/Getty Images

Daan Dierckx, a soli 17 anni, è stato il più giovane calciatore ad esordire quest'anno in Serie A con la maglia del Parma (contro il Sassuolo). In tanti si riempiono la bocca con "facciamo giocare i giovani". Ma non per finta, facciamoli giocare sul serio, se valgono. E non per fare un piacere a questo o quel procuratore, o solo nei minuti finali di una partita con il risultato già deciso.

3. VAR uguale per tutti

Un On Field Review | Chris Ricco/Getty Images
Un On Field Review | Chris Ricco/Getty Images

Uno strumento che avrebbe dovuto quasi eliminare gli errori arbitrali ha invece peggiorato la situazione. Sarebbe bello trovare nell'uovo di Pasqua un VAR uguale per tutti, e senza interpretazioni su rigori, falli e cartellini che cambiano a seconda dell'arbitro, della squadra o del calciatore

2. Un trofeo in Europa

Il trofeo dell'Europa League | Soccrates Images/Getty Images
Il trofeo dell'Europa League | Soccrates Images/Getty Images

L'ultima affermazione italiana in Europa risale al 2010 e alla Champions League vinta dall'Inter, che la scorsa stagione è arrivata in finale di Europa League lasciando il passo al Siviglia. In questa stagione, a livello di italiane in Europa, è rimasta solo la Roma in Europa League. Non resta che incrociare le dita

1. Il ritorno dei tifosi negli stadi

Tifosi della Roma allo stadio | Paolo Bruno/Getty Images
Tifosi della Roma allo stadio | Paolo Bruno/Getty Images

A rappresentare la sorpresa più bella per il calcio italiano sarebbero senz'altro gli stadi pieni di tifosi dopo più di un anno di impianti desolatamente vuoti causa Covid. Senza di loro, il calcio, sta perdendo la sua essenza. E no, non parliamo dei mancati introiti per le società.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.