Le bugie che inquinano l'ambiente: a cosa si riferiva Fonseca?

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

Le dichiarazioni post gara di Paulo Fonseca ai microfoni di Sky Sport hanno visto la comprensibilissima gioia per una vittoria pesante in casa dell'Ajax nell'andata dei quarti di finale di Europa League lasciare spazio alla "rabbia" per l'aria che si respira nella Roma intorno al suo nome. Tra chi gli ha celebrato il "funerale" in panchina e chi parla di scontri tra squadra e allenatore, memore di quello che accadde nell'amaro Roma-Spezia di Coppa Italia (la lite con Dzeko).

Fonseca e Diawara a fine gara | JOHN THYS/Getty Images
Fonseca e Diawara a fine gara | JOHN THYS/Getty Images

Alla domanda "Non pensa di meritare più rispetto" Fonseca ha risposto: “Io penso a fare il mio lavoro, io accetto sempre le critiche rivolte nei miei confronti, a me dispiace quando sento o leggo le bugie. La Roma sta rappresentando l’Italia in questo momento, ci sono state tante bugie e questo non è positivo. In questo momento, dobbiamo essere tutti italiani, tutti dobbiamo aiutare la Roma. Per me è difficile accettare queste bugie che ci sono intorno alla squadra”.

Fonseca durante la gara di ieri con l'Ajax | BSR Agency/Getty Images
Fonseca durante la gara di ieri con l'Ajax | BSR Agency/Getty Images

Parole che, chiaramente, si riferiscono ad alcuni quotidiani che hanno riportato un confronto particolarmente acceso tra squadra e staff dopo il pareggio in casa del Sassuolo che ha ridotto al lumicino le speranze giallorosse di quarto posto. Una "lite" che ieri Fonseca ha smentito, anche seccamente. Insomma, un altro tassello da aggiungere alla teoria dell'ambiente romano, quello che secondo alcuni non permette alla Roma di vincere quasi mai.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A.