Le pagelle di Juventus-Napoli 2-1: bianconeri con la mentalità giusta, azzurri poco incisivi

Francesco Giagnorio
·5 minuto per la lettura

Si è appena conclusa la partita tra Juventus e Napoli valida per il recupero della 3° giornata di Serie A 2020/21. Di seguito le pagelle dei calciatori delle due squadre.

Juventus:

Buffon 6.5 - Ordinaria amministrazione per lui, impegnato quasi mai nel primo tempo, bravo nel secondo a salvare il risultato per più volte. Subisce gol solo dal dischetto, eterno.

Danilo 6.5 - Dialoga bene con Cuadrado, si prendono di prepotenza la fascia destra. Bravo negli spunti offensivi e sempre presente in difesa.

De Ligt 6.5 - Gestisce la difesa da leader, sbaglia poco o nulla e arriva a pressare con coraggio anche oltre il centrocampo.

Chiellini 5.5 - Partita discreta per il capitano bianconero, poteva risparmiarsi il rigore che pesa sulla differenza reti tra le due squadre.

Alex Sandro 5 - Rischia tanto su Zielinski, salvato dalla mancata chiamata del VAR. Lascia spesso Di Lorenzo da solo dietro e si vede poco in fase offensiva, non una delle sue migliori prestazioni.

Cuadrado 7 - Che giochi da terzino o da esterno di centrocampo sulla sua fascia fa un po' quel che vuole. Presente in fase difensiva e fa anche il suo davanti, uno dei migliori in campo.

(Dal 68') McKennie 6 - Entra bene in partita, bravo a proporsi tra le linee e a lavorare in fase di copertura.

I giocatori della Juve si danno la carica | Valerio Pennicino/Getty Images
I giocatori della Juve si danno la carica | Valerio Pennicino/Getty Images

Bentancur 6.5 - Bravo a dialogare con i compagni, tiene sempre bene la posizione e si mostra sempre propositivo. Serve anche a Dybala la palla del 2-0, buona partita per lui.

Rabiot 6 - Fa il suo lavoro bene, sbaglia poco ed è bravo a tornare anche ad aiutare in fase difensiva.

Chiesa 7 - L'uomo più in forma dei bianconeri e anche oggi l'ha dimostrato. Onnipresente in campo, comanda sulla sua fascia e non solo. Suo l'assist per il gol dell'1-0 dopo averne saltati due come birilli. Probabilmente il migliore in campo della Juve, esplosivo.

(Dal 79') Arthur S.V.

Morata 5 - Partita anonima, si vede poco davanti e sbaglia diversi passaggi chiave che potevano essere decisivi. Non entra mai totalmente in partita.

(Dal 68') Dybala 7 - Torna in campo dopo tre mesi e ci impiega cinque minuti a inventarsi il 2-0 con una magia di sinistro da fermo. Sicuramente è mancato tanto ai bianconeri.

Ronaldo 6.5 - Si mangia un gol praticamente fatto a inizio partita, non sbaglia alla seconda occasione e mette dentro il gol dell'1-0.

L'esultanza della Juve con Ronaldo e Chiesa | MARCO BERTORELLO/Getty Images
L'esultanza della Juve con Ronaldo e Chiesa | MARCO BERTORELLO/Getty Images

Napoli:

Meret 6 - Può poco sui gol subiti, per il resto fa il suo lavoro talvolta mettendoci anche una pezza. Non ha colpe.

Di Lorenzo 6 - Corre e lotta sulla sua fascia, ma viene aiutato poco dai compagni. Fa il suo lavoro e lo fa discretamente bene. Merita la sufficienza.

Koulibaly 6 - Partita discreta, sbaglia poco e si propone bene, bravo ad aiutare i compagni talvolta proponendosi anche in avanti.

Rrahmani 5 - Perde Ronaldo sul gol dell'1-0, per il resto tocca pochi palloni ma non sembra mai essere totalmente in partita, deve fare meglio.

Hysaj 5 - Si fa saltare con troppa facilità da Chiesa e tiene con difficoltà gli attacchi sulla sua fascia, in fase offensiva si limita a fare il suo, senza rischiare o strafare, poteva dare di più.

(Dal 75') Mario Rui 5.5 - Entra per dare freschezza e fare meglio di Hysaj. Non che ci volesse molto oggi, ma anche lui non fa tantissimo. Si limita al suo compito, tuttavia non legge benissimo alcune situazioni.

Demme 6 - Classico lavoro di rottura a centrocampo, sbaglia pochi passaggi ed è abbastanza presente nel centrocampo azzurro.

(Dal 53') Osimhen 6.5 - Entra in campo con lo spirito giusto, fa il suo compito da prima punta di peso e si procura il anche calcio di rigore. Forse se avesse giocato dal 1' avremmo visto una gara diversa.

La disperazione di Osimhen | Giorgio Perottino/Getty Images
La disperazione di Osimhen | Giorgio Perottino/Getty Images

Fabian Ruiz 5.5 - Entra in campo con troppa sufficienza, si limita a fare i suoi tocchi da interno da centrocampo e quelle poche volte che si fa vedere davanti incide poco.

Zielinski 6 - Erroraccio dopo una manciata di minuti, il resto della partita lo legge bene. Dialoga bene con i compagni e in fase offensiva si fa vedere spesso. Tra le linee si fa vedere spesso e lo fa bene, buona gara nonostante il risultato.

Lozano 5 - Ancora lontano dalla miglior condizione, fatica ad entrare in partita e viene salvato anche lui dalla mancata chiamata del VAR con un intervento spregiudicato su Chiesa. Si vede poco e male in fase offensiva, può dare di più.

(Dal 53') Politano 5.5 - Sostituisce un Lozano incolore, ma non gioca una gran partita. Doveva sfruttare la difficoltà di Alex Sandro ma non lo fa benissimo, aiuta anche poco in fase difensiva.

Mertens 6 - Viene cercato decisamente troppo poco dai compagni, quei pochi palloni che tocca non li sbaglia. Non ha colpe per il risultato dei suoi.

(Dal 75') Elmas S.V. - Tocca pochissimi palloni, difficile dargli un voto.

Insigne 6 - Fa una partita discreta, sulla sua fascia e in mezzo al campo lavora bene. Bravo a trasformare il rigore del 2-1 e a dare la carica ai suoi compagni. Poteva fare di più ma merita la sufficienza.

(Dal 90') Petagna S.V.

Il calcio di rigore di Insigne | Valerio Pennicino/Getty Images
Il calcio di rigore di Insigne | Valerio Pennicino/Getty Images

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.