Le parole di Bakayoko

Bakayoko
Bakayoko

Tiémoué Bakayoko, centrocampista del Milan, è stato fermato per sbaglio dalla polizia. Il giocatore ha commentato quello che è accaduto, spiegando che le modalità sono state sbagliate.

Bakayoko sul fermo: “La polizia ci ha messi in pericolo, mi sono ritrovato la pistola a un metro”

Tiémoué Bakayoko, centrocampista del Milan, è stato fermato dalla polizia per un controllo, perché era stato scambiato per un’altra persona. “Ci hanno chiaramente messo in pericolo a prescindere dalle ragioni che hanno portato a fare questo” ha dichiarato il giocatore. “Il problema non è l’errore ma la metodologia utilizzata. Mi sono ritrovato l’arma ad un metro da me e del passeggero” ha spiegato Bakayoko, aggiungendo che “le conseguenze sarebbero potute essere più gravi se non avessi mantenuto la calma, se non avessi avuto la possibilità di fare il lavoro che faccio ed essere riconosciuto in tempo“.

Bakayoko fermato dalla polizia per errore

Un video diventato virale mostra il calciatore fermato dalla polizia. Si vede un agente perquisirlo e una collega che gli punta contro la pistola. Dopo qualche secondo i poliziotti, grazie ad un terzo agente, si sono resi conto che si trattava del calciatore. Secondo quanto riportato, il controllo sarebbe avvenuto il 3 luglio dopo una sparatoria all’alba in corso Como a Milano. La Bmw X6 era stata fermata perché il calciatore e l’amico corrispondevano alla descrizione dei presunti partecipanti alla rissa avvenuta poco prima.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli