Le parole dure della leader di Fratelli d'Italia

·2 minuto per la lettura
meloni lockdown colpa governo
meloni lockdown colpa governo

La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, è tornata ad attaccare il presidente del Consiglio Conte per come sta gestendo l’emergenza coronavirus, arrivando addirittura ad affermare che se ci sarà un nuovo lockdown la colpa sarà solo del Governo. In un’intervista a La Stampa, la neo eletta leader dei conservatori europei accusa M5s e Pd di non aver adeguatamente sostenuto le famiglie e le imprese, scaricando ogni forma di responsabilità sui Comuni e le Regioni.

LEGGI ANCHE: Giorgia Meloni contro Dpcm 18 ottobre: “Stiamo rincorrendo il virus”

Meloni: “Il lockdown? Colpa del Governo”

“Il Governo – dice la Meloni – doveva dimettersi da tempo. Del resto siamo già senza un governo visto che ha avuto a disposizione 100 miliardi in cinque mesi, ma questi soldi sono stati buttati in un cestino”. Poi, sulla possibilità di una nuova chiusura generalizzata, la leader di FdI è netta: “Va evitato con tutti gli sforzi. L’Italia rischia di non sopravvivere a una nuova chiusura, evitarlo deve essere una priorità. Se ci si arriverà, sarà per le mancanze di un esecutivo che sapeva cosa ci sarebbe aspettato in autunno”.

Il focus della Meloni si sposta poi anche sulle Regioni e sul da lei stessa sospettato “scarica barile” messo in atto dal governo centrale sugli enti locali. “Le Regioni non sono state messe in condizione di operare” ed il risultato, per la deputata, è il caos. L’attacco si sposta poi sul coprifuoco e sul governatore della Campania Vincenzo De Luca: “A cosa serve il coprifuoco fino alle 5 se dalle 6 ci sono milioni di persone stipate sugli autobus? De Luca? Avrebbe dovuto passare meno ore in diretta Facebook e molte di più a occuparsi di sanità. Vuole chiudere tutta l’Italia? Non si muore solo di Covid, ma anche di povertà, di mancanza di lavoro e di altre patologie”.