Le Renault e Sainz tornano alla Spec B della power unit

Jonathan Noble
motorsport.com

I due piloti della Renault, così come lo spagnolo della McLaren, hanno tutti rimediato una penalità di cinque posizioni in griglia per aver utilizzato la Spec C nel corso delle prove libere di venerdì.

Nonostante i miglioramenti sia a livello di affidabilità che di prestazioni del motore, la squadra di Enstone e quella di Woking sono tornate a montare le Spec B nel corso della notte.

La Renault ha spiegato che il cambiamento non è dovuto a problemi di affidabilità, ma piuttosto perché voleva montare delle nuove power unit al pool di rotazione, subendo una penalità su una pista su cui sono possibili i sorpassi.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Il piano è quello di prencere una penalità su una pista su cui c'è la possibilità di sorpassare, inserendo una ICE in più per il resto dell'anno" ha confermato un portavoce della Renault.

La McLaren, dal canto suo, ha concordato che la sua sostituzione era relativa ad una migliore gestione del chilometraggio del motore per il resto della stagione.

I sorpassi nelle prossime gare di Monza, ma soprattutto Singapore, sono più difficili che a Spa, quindi introdurre una nuova power unit nelle prossime uscite avrebbe avuto un impatto maggiore.

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34 <span class="copyright">Zak Mauger / LAT Images</span>
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34 Zak Mauger / LAT Images

Zak Mauger / LAT Images

Potrebbe interessarti anche...