Leao punta il Parma per riprendersi il Milan: il piano di Maldini sul futuro

Federico Albrizio
·2 minuto per la lettura

Il ritorno in campo è più vicino, Rafael Leao si prepara a lottare per riprendersi il Milan. Fuori dalla metà di marzo per un problema muscolare che lo ha costretto a saltare le sfide con Fiorentina e Sampdoria, oltre al ritorno degli ottavi di Europa League con il Manchester United, il portoghese sta recuperando dall'infortunio e punta ad essere a disposizione di Pioli già per la trasferta di sabato contro il Parma. Ripartire dal Tardini, per riprendere un filo spezzato a gennaio: bisogna tornare a Milan-Torino per ritrovare l'ultimo gol realizzato dall'ex Lille, da lì 14 presenze tra campionato, Coppa Italia ed Europa League senza segnare, mettendo a referto solo un assist contro il Crotone. Troppo poco, i rossoneri aspettano il suo rientro per allungare le scelte in un reparto da settimane in emergenza ma aspettano al contempo un cambio di passo in fase realizzativa: un Leao più protagonista, un Leao più incisivo per dare un impulso decisivo nella lotta Champions. E per dare un segnale in vista del prossimo mercato.

FUTURO - Mancano nove giornate al termine, ma il Milan ha già iniziato a programmare la prossima stagione e se Zlatan Ibrahimovic sarà ancora il punto fermo (come vi abbiamo raccontato il rinnovo è ormai una formalità, l'annuncio può arrivare già nelle prossime 48 ore), resta da completare il reparto attorno a lui. E in quel reparto, nei piani di Maldini, dovrà esserci ancora Leao. Benché non esistano veri e propri incedibili al momento in rossonero, a quanto filtra il portoghese non figura tra i giocatori da cui separarsi in estate, a meno di offerte irrinunciabili e comunque non inferiori ai 40 milioni di euro. L'investimento fatto nell'estate del 2019 per prelevarlo dal Lille è stato importante (circa 30 milioni) e le ultime due stagioni non hanno certo fatto crescere il valore del cartellino: l'intenzione resta quella di lavorare sul classe '99 nella doppia veste di punta mobile ed esterno d'attacco, ruoli in cui Pioli lo ha alternato nel corso della stagione, per renderlo un'arma in più e rivalutarlo in vista del futuro. Ma tutto passa dal presente, da una rincorsa che può ripartire da Parma: Leao scalda i motori per convincere Maldini e il Milan di essere l'attaccante giusto attorno a cui costruire.

@Albri_Fede90