LeBron James: "Sport non ha senso senza i tifosi"

Adx
Askanews

Roma, 27 mar. (askanews) - Per la prima volta dall'esplosione della pandemia legata al coronavirus LeBron James si apre davanti a un microfono e condivide i suoi pensieri su questo particolare momento storico e sulle prospettive immediate di futuro nella NBA. "Cos'è lo sport se non ci sono tifosi?", si è domandato parlando don Richard Jefferson e Channing Frye in una puntata del loro podcast Road Trippin. "Manca tutto il divertimento, mancano le gioie e i dolori. Non c'è quella sensazione di sfida per cui vai in trasferta e vuoi distruggere la squadra di casa e zittire i loro tifosi, e viceversa. Certo, giochi contro i tuoi avversari, ma per tirare fuori il meglio dello spirito competitivo in noi giocatori aiuta sapere che vai a giocare in un ambiente ostile e hai la chance di prendere a calci nel sedere i tifosi avversari". LeBron rifiuta l'idea di giocare a porte chiuse: "Se si risolve tutto nel giocare 5 vs. 5 allora in palestre vuote allora assomiglierebbe molto più a una partitella di allenamento: scendi in campo, qualcuno porta una telecamera, riprende l'allenamento e ne fa uno streaming live. Senza tifosi cambia veramente tutto, non riesco a immaginarmi un evento sportivo: è una dinamica davvero strana"

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...