LeBron risponde a Ibra: 'Non sto zitto davanti alle ingiustizie, buffo che dica di non parlare di politica uno come lui'

·1 minuto per la lettura

L'attaccante del Milan, Zlatan Ibrahimovic, in una recente intervista realizzata al sito dell'Uefa aveva parlato apertamente di LeBron James, stella della NBA, criticandone il suo impegno politico e la sua attività sociale extra campo.

L'ACCUSA DI IBRA - "Non mi piace quando le persone con un certo status parlano di politica. Limitati a fare quello in cui sei bravo, meglio tenersi lontani da certi argomenti”.

Dopo la partita contro i Portland Trail Blazers è arrivata la replica di LeBron James in diretta tv su ESPN.

LA RISPOSTA - “Non c’è verso che io stia zitto di fronte alle ingiustizie e mi limiti allo sport. Mi occuperò sempre di temi come l'uguaglianza, la giustizia sociale, il razzismo, l'assistenza medica e il diritto al voto. Sono parte della mia comunità e ho oltre 300 ragazzi nelle mie scuole che hanno bisogno di una voce. E io sono la loro voce. So quanto è potente la mia voce e la piattaforma da cui parlo e la userò sempre. Sono la persona sbagliata da criticare in quest'ambito. Faccio ciò che devo fare. È buffo che lui dica queste cose, perché è lo stesso ragazzo che nel 2018 ha parlato di razzismo in Svezia legato alle sue origini e al suo cognome”.