Leclerc: "La Ferrari si è arrabbiata"

Il lancio con il paracadute di Charles Leclerc a Yas Marina nei primi giorni dell'anno non è piaciuto alla Ferrari, che non era stata avvertita dal monegasco. Il pilota del Principato, fresco di rinnovo con il Cavallino, ha rivelato il malumore della scuderia di Maranello a margine di un evento all’Autosport International Show di Birmingham: "Normalmente se ho in mente qualcosa di un po’ fuori dal comune, chiedo sempre alla Ferrari, ma nel caso del lancio con il paracadute ho fatto un’eccezione".

"Ho detto a me stesso che, anche se ci fosse stato un problema, non credo che avrei avuto l’opportunità di essere sgridato. Quando l’hanno scoperto si sono un po’ arrabbiati, il lancio è stato stupefacente ma non lo farò una seconda volta".

Leclerc ha anche commentato la possibilità di provare presto a salire in sella su una MotoGp: "Mi piacerebbe provare una MotoGP perché apprezzo molto le moto in generale. Non sono sicuro, però, che la Ferrari sia della stessa opinione. Prima di qualsiasi esperienza di questo tipo, che prevedano un minimo di rischio, dovrei chiedere l’autorizzazione ai vertici della Scuderia e non so se la otterrei", sono le parole riportate da Speedweek.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...