Leclerc: la gioia della pole Ferrari e il dolore per Hubert

Roberto Chinchero
motorsport.com

Nel sabato di Spa Charles Leclerc ha vissuto due emozioni fortissime e contrapposte. Quando ha lasciato il paddock all’imbrunire, il volto del monegasco era decisamente scosso, uno shock arrivato con la notizia della scomparsa di Anthoine Hubert.

Per il grande pubblico il motorsport è soprattutto Formula 1, e i beniamini sono i venti piloti che sono riusciti ad accedere al paddock più famoso al mondo. Ma prima dell’ingresso nel Circus tutti i piloti hanno vissuto molti anni in contesti lontani dai riflettori, fianco a fianco all’inseguimento di un sogno, e per Leclerc, cosi come per Gasly, Hubert era un amico con cui avevano condiviso anni spensierati tra il karting e le formule minori.

La notizia drammatica della scomparsa del pilota francese ha fatto ovviamente passare tutto in secondo piano, e per raccontare il sabato che si è concluso con la barriera a scacchi che ha sancito la fine delle qualifiche, bisogna riavvolgere il nastro e ripartire da un pomeriggio in cui Leclerc ha lasciato un segno importante.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Un giro perfetto che ha regalato a Charles e alla Ferrari una pole position da ricordare. Non capita spesso di mettere 0”748 tra sé ed il più vicino degli inseguitori (oggi Sebastian Vettel), e riuscirci a Spa, celebrata università del motorsport, trasforma l’exploit in un’impresa.

Per Leclerc l’ultimo giro delle qualifiche è stata una liberazione, un modo per dare tutto in un meno di due minuti mettendo in campo il meglio di ciò che il monegasco sa e può fare. Che la pole fosse possibile era un pronostico anche troppo facile, ma c’è sempre l’imprevisto che può cambiare tutto in un istante. Tutto è filato liscio (a parte un problema in FP3 risolto in tempo prima del via della Q1), ed è arrivata la conferma dei pronostici della vigilia.

La chiave che ha portato le due Ferrari in prima fila è stato il lavoro svolto dai tecnici del Cavallino nella serata di ieri, dopo i riscontri delle prime due sessioni di prove libere. Sul primo e terzo settore della pista belga non c’erano molti dubbi sulla performance delle due SF90, come poi confermato dalle qualifiche di oggi, ma c’era il dubbio legato al divario che le rosse avrebbero pagato nel tratto centrale.

La somma finale sarebbe stata positiva o negativa? L’impresa di Leclerc è maturata proprio nel secondo settore, dove il monegasco ha saputo contenere a 0”349 il divario da Hamilton, girando sugli stessi tempi della Red Bull di Verstappen, verdetto poco prevedibile alla vigilia del weekend. Gli oltre sei decimi che Leclerc ha inflitto a Hamilton nel primo settore e i quattro nel terzo hanno colmato ampiamente l’handicap nel secondo, consegnando a Charles la terza pole stagionale.

La seconda posizione di Vettel ha completato un giorno perfetto per la Ferrari, ma Seb ha pasticciato più del previsto, rischiando in extremis di perdere la seconda posizione a favore di Hamilton. Sarebbe stato un problema, sia per Vettel che per la Ferrari, ma questa volta il margine ridottissimo (15 millesimi) ha promosso Seb, e non viceversa come in altre occasioni. Il divario che il tedesco ha accusato nei confronti di Leclerc è stato soprattutto nel settore centrale, ma in generale Charles è sembrato essere più in ‘palla’ del compagno di squadra in ogni sessione.

La Ferrari ha messo a segno un colpo importante, ma ora ci sono ancora 44 giri di gara tra le due rosse ed il sospirato primo successo stagionale. I long-run di venerdì avevano confermato problemi nella gestione degli pneumatici soft, con un fastidioso surriscaldamento delle gomme posteriori che ha evidenziato un calo di performance di circa tre decimi al giro rispetto alle Mercedes e poco meno rispetto alla Red Bull di Verstappen. Ma domani Spa dovrebbe venire incontro a Leclerc e Vettel, visto che le previsioni meteorologiche indicano un calo drastico delle temperature che si sposerebbe perfettamente con il set-up delle due SF90.

Non sarà una passeggiata, ed i primi a saperlo sono proprio i tecnici ed i piloti del Cavallino, ma partire davanti e con una Spa che tornerà ad essere… Spa, ovvero non con i quasi trenta gradi registrati oggi, sono una base su cui sperare in qualcosa di importante. Se alla ‘source’ le due rosse sfileranno in prima e seconda posizione, non sarà semplice per gli inseguitori provare un sorpasso in pista con 10 km/h in meno di velocità.

Mercedes e Red Bull punteranno sulla strategia, undercut o overcut, ma la Ferrari questa volta potrà contare su due monoposto nelle prime posizioni, ed è questo che rende Hamilton, Bottas e Verstappen molto meno fiduciosi di venerdì.

Il vincitore della pole Charles Leclerc, Ferrari

Il vincitore della pole Charles Leclerc, Ferrari <span class="copyright">Steven Tee / LAT Images</span>
Il vincitore della pole Charles Leclerc, Ferrari Steven Tee / LAT Images

Steven Tee / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90 <span class="copyright">Steven Tee / LAT Images</span>
Charles Leclerc, Ferrari SF90 Steven Tee / LAT Images

Steven Tee / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90 <span class="copyright">Mark Sutton / Sutton Images</span>
Charles Leclerc, Ferrari SF90 Mark Sutton / Sutton Images

Mark Sutton / Sutton Images

Il poleman Charles Leclerc, Ferrari, secondo classificato Sebastian Vettel, Ferrari, terzo classificato Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1

Il poleman Charles Leclerc, Ferrari, secondo classificato Sebastian Vettel, Ferrari, terzo classificato Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 <span class="copyright">Steven Tee / LAT Images</span>
Il poleman Charles Leclerc, Ferrari, secondo classificato Sebastian Vettel, Ferrari, terzo classificato Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 Steven Tee / LAT Images

Steven Tee / LAT Images

Il poleman Charles Leclerc, Ferrari

Il poleman Charles Leclerc, Ferrari <span class="copyright">Steven Tee / LAT Images</span>
Il poleman Charles Leclerc, Ferrari Steven Tee / LAT Images

Steven Tee / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position

Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position <span class="copyright">Zak Mauger / LAT Images</span>
Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position Zak Mauger / LAT Images

Zak Mauger / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position con il Pirelli Pole Award

Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position con il Pirelli Pole Award <span class="copyright">Glenn Dunbar / LAT Images</span>
Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position con il Pirelli Pole Award Glenn Dunbar / LAT Images

Glenn Dunbar / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, festeggia la pole position, davanti a Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90, festeggia la pole position, davanti a Sebastian Vettel, Ferrari SF90 <span class="copyright">Steven Tee / LAT Images</span>
Charles Leclerc, Ferrari SF90, festeggia la pole position, davanti a Sebastian Vettel, Ferrari SF90 Steven Tee / LAT Images

Steven Tee / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 <span class="copyright">Steven Tee / LAT Images</span>
Sebastian Vettel, Ferrari SF90 Steven Tee / LAT Images

Steven Tee / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari <span class="copyright">Simon Galloway / Sutton Images</span>
Sebastian Vettel, Ferrari Simon Galloway / Sutton Images

Simon Galloway / Sutton Images

Potrebbe interessarti anche...