Lega di Serie A, arriva l'ufficialità: Tavecchio è il nuovo commissario

In un Consiglio Federale lampo, durato appena 15 minuti, Carlo Tavecchio si è dimesso da capo della FIGC, lasciando il tavolo.

La Lega di Serie A ha il suo nuovo commissario, il presidente della FIGC Carlo Tavecchio. Lo ha deciso il Consiglio Federale, che ha deliberato all'unanimità sulla sua nomina.

Quest'ultima si è resa necessaria di fronte all'incapacità dei 20 club di Serie A di eleggere un nuovo presidente che li rappresenti nei tempi stabiliti. La convergenza sul nome di Tavecchio era già emersa in modo chiaro negli ultimi giorni, e ora è stata formalizzata.

Nelle prossime ore Tavecchio, come prima mossa, secondo quanto riferisce l'agenzia 'Ansa', dovrebbe provvedere a nominare un jury di esperti che provveda alla riforma dello statuto della stessa Lega di A. Successivamente potrebbe anche decidere di nominare 2 subcommissari.

Prima dell'ufficialità, aveva parlato il presidente del CONI, Giovanni Malagò, auspicando che il commissariamento sia di breve durata: "Il commissariamento della Lega deve durare il meno possibile - ha affermato - tenendo presente la realtà dei fatti. Difficile dire oggi se tre mesi sono pochi o sei mesi sono tanti, perché sicuramente non aiuta nessuno che si vada per le lunghe".

"I nodi al pettine sono abbastanza significativi, - aveva ammonito - soprattutto sulle tematiche dei diritti tv. Il prima possibile bisogna risolvere il tema dell'articolo 19". Proprio la modifica di questo articolo, quello che regola la distribuzione delle risorse fra i club, dovrebbe essere la priorità del nuovo commissario.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità