L'annuncio della Lega: "Vogliamo terminare la stagione quando sarà possibile"

Goal.com

Il campionato di Serie A 2019/2020 continuerà. Questa l'intenzione della Lega, comunicata nella giornata di giovedì ai club di Serie A e seguita da tutte le altre leghe europee. Per ora, almeno fino ad aprile, non si può giocare, ma dopo la speranza è quella di poter tornare in campo il prima possibile.

Le Lega ha infatti annunciato di non avere nessuna intenzione di sospendere definitivamente la Serie A, ma aspetterà ovviamente che l'emergenza coronavirus passi. Il possibile slittamento dell'Europeo al 2021 potrebbe portare il campionato, di fatto, a svolgersi tra maggio e giugno.

Nessun dubbio, il cammino è tracciato:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"La Lega Serie A ha riunito oggi i rappresentanti delle Società in video conference, proseguendo la valutazione, iniziata ieri, dell'impatto del COVID-19 sull'attività sportiva. La posizione della Lega Serie A, condivisa ieri con i Club e seguita da tutte le altre Leghe europee, resta quella di terminare l'attività sportiva concludendo nei prossimi mesi i campionati nazionali, riprendendoli quando le condizioni sanitarie lo permetteranno".

Il campionato ha deciso di organizzarsi per combattere e ragionare sul futuro della Serie A 2020:

"A tal fine la Lega Serie A, il cui obiettivo primario in questo momento resta la tutela della salute, ha costituito alcuni gruppi di lavoro che si dedicheranno ad affrontare l'emergenza coronavirus. I tavoli di lavoro, che vedranno la partecipazione di rappresentanti delle Società, riguarderanno tematiche mediche, tecnico-sportive, di rapporti istituzionali e di risk assessment per le Società e per la stessa Lega Serie A".

In questi giorni il coronavirus si sta allargando in Serie A, con Vlahovic, Rugani, Gabbiadini, Ekdal, Thorsby, Colley e La Gumina contagiati dal coronavirus. Per questo motivo, come da disposizione governativa, sono sei i club di Serie A in isolamento, dalla Fiorentina, passando per Sampdoria, Udinese, Inter, Verona e Juventus.

Ad aprile si valuterà nuovamente il ritorno in campo: ora come ora, però, tutto fermo. Come in quasi tutta Europa.

 

Potrebbe interessarti anche...