Leonardo: 'Donnarumma-Navas? Troveremo una soluzione. Mbappé sta decidendo, a Madrid sono troppo sicuri...'

·2 minuto per la lettura

Intervistato da Sky Sport al termine della sfida vinta dal PSG e che ha regalato al club parigino il titolo di Campione di Francia e che gli ha fatto raggiungere il Saint Etienne come club più titolare del paese, il dg Leonardo ha parlato anche di mercato, da Mbappé al dualismo Navas-Donnarumma.

MESSI - "Il gol è bellissimo, alla Messi, al momento giusto, diventa il gol decisivo di questo campionato. Stiamo parlando di un giocatore che non ha bisogno di tante spiegazioni, Messi è Messi".

CLIMA TESO - "Purtroppo dopo la sconfitta con il Real Madrid c'è stata una sofferenza generale che ha portato a questa situazione. Questa divisione non è stata solo oggi, è più o meno da un mese che il clima è simile. I tifosi hanno preso una posizione, penso che queste cose vadano capite profondamente, per comprendere esattamente le motivazioni. Ciò che noi vogliamo è un clima opposto a questo."

NAVAS VS DONNARUMMA - "La situazione era chiara per tutti fin dall'inizio, poteva essere più o meno difficile da gestire. E' vero che avevamo un portiere che stava facendo benissimo come Navas, uno dei migliori al mondo. Donnarumma è diventato uno dei portieri più forti al mondo a 22 anni e secondo me era un'operazione da fare, anche se avevamo già un portiere del livello di Navas. E' stata fatta una scelta, si è cercato di dare a entrambi una certa continuità. Se c'è una soluzione che è la migliore per tutti, non avremo problemi a prendere una decisione. Il rapporto con loro è molto chiaro e diretto".

MBAPPE - "A Madrid sono sicuri da tre anni... sono troppo sicuri. Penso che Kylian dica la verità, e quando dice di essere nel mezzo di una profonda riflessione e di non saperlo ancora, io ci credo. Penso che stia valutando qual è la decisione migliore per lui. Sa che quello che vogliamo è averlo qui, è il pupillo di tutti, ha tante caratteristiche insieme che fanno di lui il migliore. Prenderà la sua decisione insieme a noi, il rapporto è sempre molto buono."

POCHETTINO - "Mauricio ha ancora un anno di contratto, è normale che a fine stagione si parli per capire la volontà di ognuno. E' stata una stagione un po' pesante per tutti, la cosa più importante era chiudere positivamente questo campionato. Altri anni dopo una sconfitta pesante in Champions ci sono stati crisi di risultati, quest'anno i risultati non sono mancati. Siamo campioni di Francia per la decima volta, tutto il resto lo vedremo con calma".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli