Leonardo-Gattuso, 'ma non dovevamo vederci più'? I cori di Rino e le liti al Milan: ora però il Valencia nel destino

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Gennaro Gattuso e Leonardo, mai stati amici. Un rapporto decennale che non ha mai trovato sbocchi da nessuna parte, contraddistinto da liti, cori e convivenze forzate. Il tutto, però, ha subito un crollo verticale con il passaggio del brasiliano all'Inter. Un'insieme di fattori, dunque, che ha indotto due personalità diametralmente opposte a non incontrarsi mai. Ma ora, nonostante tutte le vicende poco cordiali vissute dai due, potrebbero ritrovarsi di nuovo insieme.

FUTURO INSIEME? - Il Valencia sta pensando di assegnare a Leonardo il ruolo di direttore sportivo del nuovo corso. Una scelta alquanto rischiosa, considerando la recente decisione di affidare la panchina a Gattuso. Ci sono stati diversi contatti tra la proprietà del Valencia e l'ex direttore sportivo del Paris Saint-Germain, come confermato dallo stesso Leonardo: "Abbiamo parlato un po' ma al momento niente di più. Il fatto che se ne parli mi fa piacere".

I TRASCORSI - L'episodio più eclatante del rapporto complicato vissuto tra i due è sicuramente rappresentato dalla sera del 7 maggio 2011 allo stadio Olimpico di Roma. Sull'onda dell'entusiasmo dovuto ai festeggiamenti del Milan per il 18° scudetto appena conquistato, Ringhio si fa prendere la mano e, mettendosi a cavalcioni sulla ringhiera dello spicchio dello stadio dedicato agli ultras del Milan, inizia a cantare: "Leonardo uomo di m...". Questa uscita sgradevole, da parte dell'ex numero 8, era dovuta in primis al fatto che nel corso di quella stagione Leonardo, dopo anni trascorsi al Milan, accettò di allenare l'Inter, e in secundis al fatto che, quando Leonardo sedeva sulla panchina del Milan, Rino fu messo in disparte.

LE SCUSE - Una volta cessata l'euforia dei festeggiamenti, arrivò istantaneamente il momento delle scuse da parte dell'ambiente rossonero. Scuse che furono delegate all'allora AD Adriano Galliani, che si espresse così: "A Rino ho fatto lo shampoo. Chiedo scusa all’Inter, al presidente Moratti e a Leonardo, a cui voglio bene, come amico”. Dopo che il tempo aveva assolto al meglio il proprio compito di cicatrizzare le ferite, anche Gattuso stesso intervenne in merito ai dissapori tra lui e Leonardo: “Lo ammetto, intonare quelle parole è stato un errore, non lo rifarei”. Successivamente, il nativo di Corigliano Calabro, quando lui e Leonardo ebbero una seconda opportunità, molto breve, di lavorare insieme al Milan nel 2018 disse: “In passato abbiamo avuto qualche piccolo problema ma ci siamo chiariti. Ci sentiamo spesso e parliamo di calcio”.

TUTTO RISOLTO? - Tutto in ordine, quindi? Non proprio, perché i rapporti tra i due, al di fuori della sfera prettamente professionale, continuano a non essere dei migliori, nonostante le dichiarazioni e le scuse di rito. Non per questo, però, la convivenza spagnola dovrebbe essere un problema, perché, come già accaduto al Milan, i due hanno dimostrato di essere in grado di lasciarsi alle spalle le vicissitudini personali e lavorare insieme.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli