L'età media più alta della Serie A e il messaggio di Onana: Inter, tutti i nomi per un nuovo piano

Onana ha mandato un messaggio chiaro calcio italiano: "Qui a 26 anni sei considerato un bambino, io a 19 ero titolare nell'Ajax". Mentalità da cambiare secondo il portiere camerunese, che gioca nella squadra più anziana di tutta la Serie A: l'Inter infatti ha un'età media di 27.6, quasi un anno di differenze con la Juve seconda, che quest'anno ha messo in rosa Fagioli, Miretti e altri ragazzi saliti dall'Under 23. L'Inter deve capire cosa fare con Darmian (33 anni tra due settimane) e D'Ambrosio (ne ha fatti 34 a settembre), ma intanto sta lavorando per ringiovanire la rosa.

DAL SUDAMERICA - Al netto dei contratti da discutere - tra quelli in scadenza c'è anche quello di Milan Skriniar - in difesa i nerazurri hanno puntato Alan Matturro, classe 2004 del Defensor Sporting per il quale c'è l'idea di bloccarlo già a gennaio (QUI i dettagli). In Sudamerica gioca anche Carlos Alcaraz, centrocampista offensivo del Racing - stesso club dal quale è arrivato Lautaro - che tra qualche giorno compirà 20 anni. Considerato uno dei migliori Under 20 del campionato nel suo ruolo, l'Inter lo considera un potenziale vice Barella e si era già mossa in estate per capire se c'erano margini per una trattativa (QUI il punto su Alcaraz).

L'INCASTRO CON GOSENS - L'altro nodo che l'Inter deve sciogliere è quello legato al futuro di Robin Gosens: il Bayer Leverkusen potrebbe rifarsi sotto dopo i contatti in estate, in caso di cessione i nerazzurri stanno già valutando alcuni profili per sostituirlo. Un'idea che può concretizzarsi nei prossimi mesi è quella di Alfonso Pedraza, due anni in meno di Gosens e quel patto con il Villarreal per il quale il club spagnolo ha promesso al giocatore di valutare eventuali offerte da top club. L'altro nome che piace da quella parte è quello di Jesus Vazquez, classe 2003 del Valencia di Gattuso col quale ha giocato un paio di gare da titolare più una manciata di minuti. Un anno fa si era informata la Juve, in estate sono state respinte offerte da 4 milioni di euro ma dalla Spagna filtra che il giocatore non sarebbe contento di giocare così poco e starebbe pensando di andare via.

IN ATTACCO - Per rinforzare l'attacco piace da tempo il classe '97 del Borussia Monchengladbach Marcus Thuram, figlio dell'ex difensore Lilian e in passato seguito anche dall'Atalanta. Dopo un brutto infortunio che aveva frenato la crescita il ragazzo è tornato protagonista in Bundesliga: 13 gol in 17 partite, la convocazione al Mondiale con la Francia e un contratto in scadenza che non sembra voler rinnovare. Marotta ci pensa davvero, fiuta l'affare a zero ma deve guardarsi anche dalla concorrenza dalla Premier League. Nella lista nei nerazzurri c’è anche Yunus Musah del Valencia (QUI la nostra intervista all’agente): centrocampista offensivo classe 2002 e profilo monitorato con tanto di viaggio in Spagna di Ausilio per vederlo dal vivo. L’Inter ha iniziato la caccia ai giovani, si inizia a lavorare per il futuro.