L'ex Inter e Juve Cancelo fa l'eroe: ha salvato un bimbo autistico, cos'è successo

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Joao Cancelo REUTERS/Hannah Mckay
Joao Cancelo REUTERS/Hannah Mckay

A volte anche un piccolo gesto può valere tanto e quanto fatto da Joao Cancelo ha un significato profondo per Ollie Gordon. Il piccolo tifoso del Manchester City, infatti, è stato tratto in salvo dall'ex calciatore di Juventus e Inter nel corso dei festeggiamenti per il titolo di Premier League quando, preso dalla foga del momento, è scappato dal controllo del padre rischiando di essere calpestato da migliaia di tifosi che avevano fatto invasione di campo.

A raccontare quanto accaduto è stata Lauren Gordon, mamma del piccolo Ollie, che ai microfoni del Manchester Evening News ha dichiarato: "Mio figlio è affetto da autismo e non è consapevole dei rischi che può correre, quindi appena ha visto i tifosi entrare in campo ha cominciato a correre anche lui. Era terrorizzato, poi ha visto Cancelo ed è andato verso di lui. Joao l'ha tirato a sé, gli ha dato un bacio sulla fronte e l'ha abbracciato come fa un orso per proteggerlo. Le persone spingevano, ma lui l'ha protetto".

VIDEO - Cancelo: "Cresciuto grazie all'Italia"

"Mio figlio era terrorizzato, se non fosse stato per Cancelo sarebbe stato schiacciato dai tifosi. Anche lui mi ha detto 'Sarei potuto morire'. Ma è arrivato Cancelo per fortuna. Ha completamente smesso di pensare alla festa per prendersi cura di questo ragazzino con cui non ha alcun legame - ha raccontato la donna-. Ma ha capito il problema, senza di lui sarebbe stato calpestato. Non ho parole per ringraziarlo".

Poi il ringraziamento speciale e il messaggio al terzino portoghese che ha giocato in Italia, con le maglie di Inter e Juventus, tra il 2017 e il 2019: "Siamo spesso troppo veloci a lamentarci con i giornali per le cose che non vanno bene e non ci curiamo di evidenziare le cose belle come questa. Cancelo era il secondo giocatore preferito di mio figlio Ollie, oggi posso dire che è il suo preferito in assoluto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli