L'ex ministra Trenta si tiene la casa di Stato: il caso che imbarazza i 5s

(AP Photo/Francisco Seco)
(AP Photo/Francisco Seco)

Lo scandalo è scoppiato il 17 novembre con un'inchiesta pubblicata sulla prima pagina del Corriere della Sera: Elisabetta Trenta, ex ministra della Difesa nell'esecutivo giallo-verde, vive ancora nell'appartamento "di Stato" che le era stato assegnato quando era al governo. Lo stesso appartamento che avrebbe dovuto liberare al termine della legislatura.


Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio


Sommersa dalle polemiche, Trenta si difende così su Facebook: "Da ministro ho chiesto l'alloggio di servizio perché più vicino alla sede lavorativa, nonché per opportune esigenze di sicurezza e riservatezza. Quando ho lasciato l'incarico, avrei avuto, secondo regolamento, tre mesi di tempo per poter lasciare l'appartamento. Succede però - sottolinea l'ex ministra - che nel frattempo lo stesso appartamento sia stato riassegnato a mio marito, che come è noto è ufficiale dell'Esercito Italiano con il grado di maggiore e svolge attualmente un incarico di prima fascia, incarico per il quale è prevista l'assegnazione di un alloggio del medesimo livello di quello che era stato a me assegnato".


GUARDA ANCHE: Quando Elisabetta Trenta fece giuramento


Il termine per lasciare l'alloggio, in effetti, non è ancora scaduto: la data ultima è il prossimo 5 dicembre, giorno in cui saranno trascorsi 3 mesi dal giuramento del nuovo esecutivo. Ma a sentirsi in imbarazzo, adesso, sono soprattutto i grillini, suoi colleghi di partito, che subito prendono le distanze dall'ex ministra.

Il leader del M5s Luigi Di Maio la invita a fare le valigie il più velocemente possibile: "Sicuramente il marito avrà il diritto all'alloggio, ma sarebbe opportuno che Trenta lasci quella casa e poi il marito farà la richiesta per ottenere l'appartamento come tutti gli ufficiali dell'esercito, seguendo la normale graduatoria". A Di Maio fa eco il sottosegretario di partito Stefano Buffagni: "La risposta della Trenta non è da M5S. Lasci l'alloggio e ci liberi dall' imbarazzo".


GUARDA ANCHE: Chi è Luigi Di Maio?


"Altro giro, altra corsa! E anche oggi gli italiani hanno avuto un nuovo chiaro esempio della doppia morale grillina - commenta invece Licia Ronzulli, vicepresidente di Forza Italia in Senato - urlano 'onestà' ma pensano solo a occupare le poltrone e, a quanto pare, gli appartamenti di servizio".

Potrebbe interessarti anche...