L'ex tecnico di Joao Mario: "Se Pogba vale 105 mln, l'Inter ha fatto un affare"

Il PSG avrebbe chiesto informazioni su Joao Mario, l'Inter pensa a uno scambio con Rabiot e piace sempre Di Maria. Borja Valero vicinissimo.

Joao Mario come Paul Pogba. Parola di Josè Couceiro, primo allenatore avuto dal centrocampista dell'Inter ai tempi del Vitoria Setubal, che non lesina parole dolci per il suo 'pupillo'.

Ecco il pensiero del tecnico lusitano, espresso alla 'Gazzetta dello Sport': "Aveva un talento indiscutibile e infinito, possedeva un’intelligenza sopra la media dentro e fuori dal campo. Era semplice confrontarsi con lui perché capiva il gioco meglio e prima degli altri".

Ed eccoci al paragone col 'collega', che in estate ha salutato la Juventus per cifre 'monstre': "Se Pogba è stato pagato 105 milioni dal Manchester United, dico che i 45 spesi dall’Inter per Joao Mario sono un grandissimo affare".

"È già un top player. Uno dei migliori giocatori per il futuro - assicura Couceiro -  L’anno prossimo, nella sua seconda stagione italiana, avrà un adattamento più veloce. Ha una caratteristica che noi allenatori amiamo: la continuità. Non sfornerà prestazioni eccezionali, ma ha un rendimento continuo di altissimo livello durante ogni partita e durante la stagione".

Infine, l'ex allenatore di Joao Mario appoggia l'idea di Pioli sulla collocazione tattica del portoghese: "E' un numero 8, un giocatore box-to-box che può giocare anche nel 4-4-2 o al 4-3-3. Poi si può disquisire se dietro alla prima punta, dove lo vedo meglio, o se davanti alla difesa. Ma comunque nel cuore del gioco".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità