Libertadores, delusione River Plate: Gallardo consola tutti i giocatori

Il River Plate accarezza la Copa Libertadores, poi crolla nel finale. Gallardo consola tutti i suoi giocatori, uno a uno, dopo il fischio finale.
Il River Plate accarezza la Copa Libertadores, poi crolla nel finale. Gallardo consola tutti i suoi giocatori, uno a uno, dopo il fischio finale.

A due minuti dal secondo successo di fila, prima del crollo finale sotto i colpi di Gabigol. Il River Plate non riesce a ripetere la vittoria in Libertadores e la delusione è palpabile, non si nasconde, negli occhi dei giocatori argentini.


A provare a risollevare il morale ai suoi giocatori ci ha pensato Marcelo Gallardo. L'allenatore del River Plate è andato a centrocampo a consolare tutti i suoi giocatori, distrutti per la sconfitta. Li ha abbracciati uno per uno.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Tra i più distrutti Montiel, che non riesce a tenere a freno le lacrime. Il terzino destro ha subito più di tutti la sconfitta e Gallardo ha consolato anche lui.

'El Muñeco' guida il River dal 2014 e ha vinto due volte la coppa più importante del Sud America. Nel post-partita iil tecnico ha dichiarato che bisogna anche saper perdere, nonostante il dolore per la vittoria sfiorata.

“Fa male, perché eravamo a un nulla dalla vittoria. Il dolore dei tifosi è il nostro dolore. Molte volte è toccato a noi vincere, oggi ci tocca perdere. E bisogna saper perdere”.

Potrebbe interessarti anche...