Lino Banfi-Oronzo Canà: "Bene tutti gli azzurri in ginocchio contro il razzismo"

·1 minuto per la lettura

"Oronzo Canà è stato ascoltato, come sempre perché dà sempre buoni consigli: aveva detto che serviva una direttiva unica per far sì che i nostri calciatori azzurri facessero tutti il gesto contro il razzismo prima della partita e non restassero metà in ginocchio e metà in piedi, dando una brutta immagine della Nazionale. Ora, bene che quel gesto lo compiano tutti, senza distinguo perché siamo tutti contro il razzismo". Lino Banfi, indossando i panni di Oronzo Canà 'allenatore nel pallone' dell'omonimo film cult, esprime all'AdnKronos la sua soddisfazione, alla notizia che l'Italia prima del fischio di inizio della gara contro il Belgio per la conquista della semifinale agli Europei di calcio si metterà in ginocchio sul campo.

"Ora però - aggiunge 'incontentabile' Banfi-Canà - devono ascoltarmi anche sul grido scaramantico del 'porca puttena' che ho lanciato come idea, è stata accolta dal capitano Chiellini e 'benedetta' dal ct Mancini. Ho visto che soltanto due napoletani, Immobile e Insigne, lo hanno fatto, in occasione della partita di esordio della Nazionale contro la Turchia. E invece, devono tornare a farlo, tutti gli azzurri. E se posso esprimere un desiderio, vorrei che questa volta fosse il turno di Spinazzola, per tre motivi: non è meridionale, è sempre tra i migliori in campo favorendo le reti dei suoi compagni, e poi... è romanista come me! Si merita di segnare un gol e di gridare a squarcia gola 'porca puttena!'...".

(di Enzo Bonaiuto)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli