L'Inter batte la SPAL ed è prima in classifica! La Lazio strapazza l'Udinese. Colpo Milan a Parma

Francesco Manno

​Lazio-​Udinese​Parma-​Milan e ​Inter-​SPAL sono le tre partite in programma alle ora 15. Le gare sono valevoli per la giornata numero 14 del campionato italiano di Serie A.

LAZIO-UDINESE: 3-0

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio


Ciro Immobile
Ciro Immobile

La Lazio ha vinto le ultime sei partite giocate contro l'Udinese in Serie A. I biancocelesti passano in vantaggio al minuto numero 9. Rete di Ciro Immobile. Milinkovic Savic stoppa in area e serve un assist d'oro a Immobile che, da pochi passi, buca la rete avversaria.  I friulani tentano di reagire, ma la Lazio è sempre pericolosissima in contropiede. Al 34'  Ekong atterra Correa in area. L'arbitro concede il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Immobile che batte il portiere avversario. Goal numero 17 per la punta della Lazio. Nel finale di tempo la Lazio trova anche il terzo goal, ancora una volta su rigore.  Nuytinck atterra Correa in area. Luis Alberto, dal dischetto, porta la Lazio sul 3-0. Al 52' c ross di Lazzari, colpo di testa di Lulic, ma Musso compie un grande intervento salvando la porta dell'Udinese. La partita ora vive una fase di stanca. La Lazio controlla il match senza affondare il colpo, i friulani accennano un pressing poco convinto. Il risultato non cambia più. La Lazo batte 3-0 l'Udinese ed è sempre più terza in classifica.


PARMA-MILAN: 0-1



Stefano Pioli,Alessio Romagnoli
Stefano Pioli,Alessio Romagnoli

La compagine ospite parte subito forte e nei primi minuti di gioco colleziona due palle goal. Prima ci prova  Calhanoglu, ma la sua girata di destro finisce di poco a lato.  Dagli sviluppi di un corner è poi Romagnoli a colpire il suo pallone di testa, ma il pallone termina alto sopra la traversa. Al 24' è ancora il Milan a provarci.  Kessié calcia da posizione defilata, Sepe respinge. Al 31' Parma pericolosissimo.  Hernani si presenta solo davanti a Donnarumma, ma invece di tirare in porta serve Barillà, Romagnoli sventa la minaccia. La prima frazione di gioco termina con il punteggio di 0-0. Il Milan tenta di fare la partita, ma il Parma si rende pericoloso su contropiede. Al 60' rossoneri ancora pericolosi con Suso, ma il rasoterra dello spagnolo termina di poco fuori. Il risultato non si sblocca. All'82 il Milan ci prova ancora con  Calhanoglu che da posizione favorevole non sorprende Sepe. A due minuti dal termine del match il Milan passa in vantaggio. Theo Hernandez si avventa su un pallone vagante in area e batte Luigi Sepe. L'ex Real Madrid regala tre punti d'oro ai rossoneri.


INTER-SPAL: 2-1


Lautaro Martinez
Lautaro Martinez

L'Inter, evidentemente galvanizzata dal passo falso della Juventus contro il Sassuolo, gioca con grande determinazione sin dai primi minuti di gioco. Al 16' nerazzurri in vantaggio. Brozovic strappa il pallone dai piedi di Valdifiori e serve Lautaro Martinez. L'attaccante si invola in direzione dell'area di rigore avversaria e con un preciso destro batte  Berisha. L'Inter controlla bene la partita sfruttando bene l'ampiezza con Candreva e Lazaro. I nerazzurri concretizzano la loro superiorità al 41'. Assist di  Lukaku per Candreva, cross al centro e incornata vincente di Lautaro Martinez. Doppietta per l'argentino. Nella ripresa l'Inter si rilassa e la SPAL rientra in partita. Al 50'  Valoti salta Skriniar, entra in area di rigore e batte Handanovic con in preciso diagonale. Il goal subito dà una scossa all'Inter che con Lautaro va vicinissima al terzo goal, ma Berisha respinge il colpo di testa dell'argentino. Al 69' splendido passaggio di Lukaku per Lautaro, ma l'argentino a tu per tu con Berisha non riesce a superare in dribbling il portiere. L'Inter batte 2-1 la SPAL e si porta in testa alla classifica.

90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A!

Potrebbe interessarti anche...