L'Inter ha deciso, Musso il 'dopo' Handanovic: ma l'Udinese chiede 30 milioni

Goal.com

L'Inter, prima dello stop del campionato, ha toccato con mano l'importanza di Samir Handanovic al momento del suo infortunio. Daniele Padelli non ha dato alla squadra la sicurezza dello sloveno ed i nerazzurri dalla prossima stagione in poi vogliono cautelarsi.

Sia per avere un ricambio in situazione di emergenza, sia per sostituire nel giro di un paio di anni la titolarità di Samir Handanovic, che va per i 36 anni. Ed il portiere individuato dall'Inter ha già un nome ed un cognome: Juan Musso.

Come riportato dalla 'Gazzetta dello Sport', l’argentino è stato visionato più volte, lui stesso sa dell’apprezzamento dei nerazzurri. Ma il grande ostacolo nella trattativa sarà la resistenza dell'Udinese e la valutazione che il club fa del cartellino di Musso: 30 milioni di euro.

Una cifra che spaventa i nerazzurri, soprattutto perché inizialmente Musso coprirebbe il ruolo di vice-Handanovic. Ma Ausilio e Marotta potrebbero inserire nella trattativa Ionut Radu, portiere che attualmente milita in prestito al Parma, ma cerca una sistemazione definitiva per trovare spazio e continuare la sua crescita.

Questa è la strategia dell'Inter per abbassare le pretese dell'Udinese e per avere già dal prossimo anno la coppia Handanovic-Musso a difendere la porta di Antonio Conte.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...