L'Inter ha deciso: zero dubbi, si va avanti con Pioli

Quella dell’Inter è stata un’annata a due velocità. Se l’inizio, quello targato De Boer è stato letteralmente disastroso, tanto che già a novembre alcuni obiettivi stagionali potevano dirsi già sfumati, con l’approdo di Stefano Pioli sulla panchina nerazzurra, la musica è certamente cambiata.

Approdato al club meneghino dopo un casting che per giorni fece discutere, l’ex tecnico della Lazio è riuscito fin da subito ad imporre la sua filosofia di gioco, ha donato unità ad un gruppo che sembrava sfaldato e soprattutto ha agguantato quei risultati che una grande squadra dovrebbe conseguire con regolarità.

I numeri parlano chiaro: da quando siede sulla panchina dell’Inter, Pioli viaggia ad una media 2,10 punti a partita, ovvero sta andando leggermente più forte di Spalletti e Sarri ed è secondo solo a Massimiliano Allegri. Il calcio è fatto solo di numeri e ragionare con i se e con i ma non è mai conveniente, la sensazione è però quella che, se il club nerazzurro avesse deciso di puntare fin da subito sul suo attuale allenatore per il dopo Mancini, adesso l’Inter sarebbe quanto meno in piena lotta Champions.

Stefano Pioli Torino Inter Serie A 18032017

In questi mesi si è parlato molto della possibilità che risultati di tale rilevanza potessero spalancare a Pioli la conferma anche per la prossima stagione e, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, l’Inter ha già preso una decisione in tal senso.

La volontà è quella di proseguire con un allenatore che tanto bene ha fatto negli ultimi mesi e, da questo punto di vista, non si registrano incertezze. Con Pioli sarebbe stato già concordata l’organizzazione del precampionato e soprattutto le mosse da attuare in sede di calciomercato.

Pioli è legato all’Inter da un contratto che scadrà il 30 giugno 2018 e, sebbene al momento l’argomento rinnovo non sia stato toccato, non è escluso che nel prossimo futuro possano arrivare novità importanti in tal senso. L’obiettivo per l’immediato è concentrarsi sulle ultime nove importantissime gare della stagione e provare ad issarsi il più in alto possibile in classifica.

In questo contesto, le voci circolate negli ultimi mesi legate al possibile interesse per Simeone e Conte sono destinate a sparire, Pioli gode di grande credito all’interno della società e toccherà a lui guidare l’Inter che verrà.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità