L'Inter firma un'altra goleada a San Siro e centra il quarto successo consecutivo

Getty Images

Continua il magic moment dell'Inter che regala al suo pubblico un'altra goleada dopo la quaterna rifilata al Viktoria Plzen: stavolta è il grande ex Stankovic, che proprio lontano dal Ferraris aveva centrato lunedì il primo successo della sua gestione e del torneo blucerchiato, a pagare lo scotto del Meazza.

Eppure la Sampdoria, pur senza creare grattacapi a Onana, aveva sciorinato un avvio gagliardo: è bastato però il colpo di testa di De Vrij sugli sviluppi di un angolo a indirizzare la sfida, di fatto chiusa poco prima del duplice fischio dall'ennesima perla di Barella, abile a trovare inserimento e balistica sull'assist di Bastoni.

A sigillare la quarta vittoria di fila in campionato, dopo quelle contro Sassuolo, Salernitana e Fiorentina, è Correa, che batte con un tiro potente Audero dopo una buona azione personale.

INTER-SAMPDORIA 3-0 (2-0)

RETI: 21' pt De Vrij (I), 44' pt Barella (I), 28' st Correa (I).

INTER (3-5-2): Onana; Skriniar, De Vrij, Bastoni (24' st Acerbi); Dumfries (34' st Bellanova), Barella, Calhanoglu (38' st Asllani), Mkhitaryan, Dimarco; Dzeko (23' st Correa), Lautaro (23' st Lukaku). A disp.: Handanovic, Cordaz, Gagliardini, Gosens, D'Ambrosio, Darmian. Allenatore: Inzaghi.

SAMPDORIA (4-2-3-1): Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley, Amione; Yepes (1' st Vieira), Villar (7' st Verre); Gabbiadini (33' st Montevago), Djuricic (33' st Rincon), Leris; Caputo (21' st Pussetto). A disp.: Contini, Augello, Sabiri, Conti, Murillo, Murru, Trimboli. Allenatore: Stankovic.

ARBITRO: Sig. Massimi di Termoli.

AMMONITI: Yepes, Colley, Djuricic, Verre, Gabbiadini, Vieira (S); Bastoni (I).