L'inter pensa al futuro: dai parametri zero ai rinnovi di contratto. La strategia

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

La volontà del gruppo Suning di cedere l'Inter (al netto delle smentite di rito) si ripercuote anche sulle strategie di mercato che verranno adottate nel corso dei prossimi mesi. Ad aggravare la situazione è la pandemia da Coronavirus, che non ha risparmiato nessun club: anche i nerazzurri dovranno ricorrere a operazioni low cost per mantenere inalterata la propria competitività a livello europeo e, allo stesso tempo, non gravare eccessivamente sulle casse societarie.

Come riportato da Tuttosport, l'attenzione è rivolta ai calciatori in scadenza di contratto al termine della stagione. Tra i profili valutati spiccano il centrocampista Georginio Wijnaldum del Liverpool, il portiere Rui Silva del Granada, i difensori Nikola Maksimovic del Napoli e Aissa Mandi del Betis. Senza dimenticare i vecchi pallini della dirigenza come Rodrigo De Paul e Juan Musso, entrambi in uscita dall'Udinese.

Lautaro Martinez | Jonathan Moscrop/Getty Images
Lautaro Martinez | Jonathan Moscrop/Getty Images

Tiene banco in casa Inter anche il delicato tema dei rinnovi contrattuali. È attesa la firma di Lautaro Martinez per il nuovo accordo stipulato con la famiglia Zhang: prolungamento fino al 2024 con adeguamento dell'ingaggio fino a 4,5 milioni di euro più bonus e senza la clausola rescissoria da 111 milioni di euro. Intesa raggiunta da tempo anche con Stefan de Vrij, Alessandro Bastoni e Danilo D'Ambrosio. All'appello manca soltanto Nicolò Barella, autentica rivelazione dell'organico di Antonio Conte e possibile capitan futuro.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A.