L'Inter riparte dalla specialità di Inzaghi: da Dumfries a Sanchez, quanti gol nei finali di partita!

La famosa "zona Cesarini" potrebbe presto essere rinominata "zona Inzaghi" visti i continui gol nei finali di partita che sono ormai diventati una bella abitudine per il tecnico dell'Inter. La rete di Denzel Dumfries all'ultimo respiro contro il Lecce ha permesso ai nerazzurri di evitare il primo passo falso stagionale. Quella corsa di Inzaghi per festeggiare con la squadra non è una novità per Simone, che già nella passata stagione, aveva vissuto diversi momenti del genere a partire dalla finale di Supercoppa contro la Juventus, vinta al 120esimo con il gol di Alexis Sanchez.

TUTTI DENTRO - Impossibile parlare di fortuna o almeno non può essere solo l'unica spiegazione al perché l'Inter e le squadre di Inzaghi in generale trovano spesso la via del gol a pochi minuti dal triplice fischio. Lukaku, Lautaro Martinez, Dzeko, Correa; tutti in campo contemporaneamente negli ultimi minuti contro il Lecce, a dimostrazione di quanto il tecnico nerazzurro cercasse i tre punti per iniziare al meglio la stagione. Una mossa e un'esultanza che ha fatto venire in mente i tempi in cui sulla panchina era seduto José Mourinho.

LA STATISTICA - Sono nove i gol dell'Inter dall'85esimo in avanti nella passata stagione. Oltre a quello di Sanchez in supercoppa, da ricordare la rete di Dzeko per il 2-1 contro il Venezia e quella di Ranocchia che ha permesso ai nerazzurri di pareggiare in Coppa Italia contro l'Empoli allo scadere e successivamente qualificarsi al turno dopo fino alla vittoria della competizione. Una piacevole abitudine che Inzaghi si porta avanti già dai tempi della Lazio, quando per ben 45 volte i biancocelesti erano riusciti a segnare dall'85esimo in avanti. La "zona Inzaghi" ha subito ripreso a funzionare anche quest'anno, un'arma in più per l'Inter da usare con l'obiettivo di riprendersi subito lo scudetto strappato dal Milan.