L'Inter ritrova Vecino: la nuova idea di Conte e il rientro previsto

Francesco Guerrieri
·2 minuto per la lettura

L'anno nuovo potrebbe regalare all'Inter un Matias Vecino in più. Ancora nessuna presenza in questa stagione, l'ultima partita del centrocampista risale al 9 luglio quando ha giocato 20' contro il Verona. Per trovare l'ultima volta da titolare bisogna tornare indietro addirittura all'8 marzo e allo 0-2 con la Juve. Motivo? Un infortunio al ginocchio destro, la conseguente operazione e i tempi più lunghi del previsto a causa di un'infezione. "Se va tutto bene torno a gennaio" aveva detto l'uruguaiano a inizio mese. Ora ci siamo.

IL RITORNO - Vecino scalda i motori per tornare e farsi spazio nell'Inter di Conte. La settimana prossima rientrerà ad allenarsi con il resto della squadra dopo essersi messo alle spalle quel maledetto infortunio che gli ha fatto saltare tutta la seconda parte della scorsa stagione e la prima di quella attuale. Nella rosa nerazzurra Vecino andrà a sostituire Radja Nainggolan che tornerà a Cagliari: non una prima scelta quindi, avrà diversi giocatori davanti e dovrà lottare per un posto da titolare. Ma Vecino è determinato e vuole giocarsi le sue carte per rilanciarsi in nerazzuro, ancora di più ora che l'Inter l'ha tolto dal mercato per non rimanere corta a centrocampo dopo la partenza di Nainggolan.

MERCATO - Nella scorsa stagione per Vecino è stato molto vicino al Napoli su espressa richiesta di Gattuso, ma l'infortunio dell'uruguaiano ha fatto fare un passo indietro al club di De Laurentiis che in questo momento non cerca più un giocatore con le sue caratteristiche. Il Torino sta seguendo con interesse il recupero del giocatore, che al momento però non è interessato a un trasferimento in granata. Al momento quindi Vecino rimane un giocatore dell'Inter, guarda fiducioso al 2021 sperando di voltare definitivamente pagina e tornare a sorridere.