L'Inter saluta Pirelli: nuovo main sponsor in arrivo. Rispettate le scadenze per il versamento degli stipendi

·1 minuto per la lettura

Nella giornata di ieri, come per il resto dei club, anche l'Inter è arrivata al giro di boa dell'annata 2020/21, con la chiusura del bilancio al 30 giugno che fornirà i dati del bilancio economico della società guidata da Steven Zhang.

Steven Zhang | Marco Canoniero/Getty Images
Steven Zhang | Marco Canoniero/Getty Images

La notizia più importante è che il club nerazzurro, come previsto, ha rispettato le scadenze fissate dalla Figc per il versamento degli stipendi. Aiutata anche dal finanziamento arrivato dal fondo Oaktree, l'Inter - come riporta la Gazzetta dello Sport - ha infatti garantito ai calciatori le mensilità di marzo, aprile e maggio per un totale di circa 45 milioni di euro. In sintesi restano ora da saldare solo le mensilità di giugno e i premi previsti per la vittoria dello Scudetto: c'è ancora tempo, dato che la scadenza della Figc è fissata a settembre.

Nessuna spesa sul fronte mercato, dove nelle ultime settimane si registrano gli arrivi parametro zero di Calhanoglu e Cordaz, mentre la cessione di Achraf Hakimi che porterà circa 70 milioni sarà perfezionata in questi giorni e ascritto nel prossimo bilancio, senza nessuna fretta.

Per quanto riguarda il main sponsor, da oggi termina ufficialmente l'accordo con Pirelli che durava ormai da 26 anni. Secondo La Gazzetta dello Sport, l'Inter avrà un marchio americano di un'azienda del settore tecnologico, con i dettagli svelati con il raduno estivo già iniziato.

Segui 90min su Instagram e Twitch!

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli