L'Inter sorride: dal PSG sfiorato a faro di Conte, Brozovic ha già finito con la Croazia

Alessandro Di Gioia
·1 minuto per la lettura

L'avventura di Marcelo Brozovic all'Inter rischia seriamente di diventare "epica", proprio come il soprannome del centrocampista croato, il faro di Antonio Conte. Tra alti e bassi il classe 1992 è riuscito a prendersi le chiavi dei nerazzurri, ostinato e a testa alta, proprio come in campo. Pensare che era a un passo dall'addio: destinazione Psg, in cambio di Paredes, durante gli ultimi giorni del mercato estivo, prima che tutto si arenasse per le eccessive richieste da parte degli agenti del croato.

CONTE SORRIDE, CON LA CROAZIA HA GIA' FINITO - Dopo una prestazione non eccelsa nella sconfitta contro la Slovena, contro Cipro Brozovic è tornato a essere il solito metronomo, insostituibile e infaticabile anche in nazionale. O meglio, quasi. Perché Zlatko Dalic, commissario tecnico della Croazia, ha riferito al portale balcanico Hrt che nella prossima partita di qualificazioni mondiali contro Malta, il centrocampista dell'Inter non ci sarà, facendo sicuramente felice Antonio Conte in vista della sfida contro il Bologna.

IL RINNOVO E IL CAMBIO DI AGENTE - Ossigeno puro per uno dei calciatori ritenuti fondamentali dal tecnico leccese, che in questa stagione ha giocato 33 partite, Anche se per ora non si parla di rinnovo del contratto, in scadenza nel giugno del 2022, visti anche i rumors su un cambio di agente da parte del numero 77. Al momento però il croato è concentrato sul finale di stagione, che gli può portare in dote il primo trofeo in sei anni a Milano. Finale o no che sia, sicuramente epico..

@AleDigio89