L'Inter svolta a destra: Bereszynski oltre a Nandez

·1 minuto per la lettura

Un rinforzo a destra. Le prestazioni deludenti di Dumfries, il cui adattamento al calcio italiano e all'idea di gioco di Inzaghi continua a essere difficile, spingono l'Inter a valutare alternative sul mercato. Marotta ha promesso rinforzi con un occhio ai conti, in quest'ottica, al momento, vanno considerati due profili. Il primo è un vecchino pallino nerazzurro, quel ​Nahitan Nandez, cercato, corteggiato e all'ultimo sfumato in estate. L'uruguaiano, con il quale si era parlato di contratto, era pronto a prendere il primo aereo per Milano, il mancato accordo tra Inter e Cagliari ha fatto saltare l'affare. Che ora potrebbe riaprirsi, sulla base di un prestito con obbligo di riscatto. L'ex Boca Juniors, come svelato dal suo agente, ha la promessa di Giulini, a gennaio partirà e l'Inter resta una delle destinazioni più gradite.

OPZIONE LOW COST - Sull'agenda di Marotta c'è anche ​Bartosz Bereszynski, esterno difensivo classe 1992 legato alla Sampdoria da un contratto in scadenza nel 2023. Un profilo meno mediatico, ma di sicuro affidamento. L’operazione sarebbe meno futuribile, ma ha un doppio vantaggio: costi contenuti e decisamente inferiori a quelli che ruotano intorno a Nandez e la possibilità di regalare a Inzaghi un giocatore pronto subito. Due idee, che al momento vanno considerate un'alternativa a Dumfries, che ha davanti a sé due mesi per blindare la fascia destra e far cambiare idea all'Inter.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli