L'Inter torna a vincere, battuto l'Empoli 2-0

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

AGI - L'Inter torna a vincere dopo due turni di astinenza battendo a domicilio l'Empoli per 2-0. Decidono le reti di D'Ambrosio e Dimarco, che permettono ai nerazzurri di salire a quota 21 punti consolidando il terzo posto della classifica. Azzurri costretti all'inferiorità numerica per più di mezz'ora a causa del rosso diretto a Ricci.

I ritmi della gara non sono particolarmente alti e la prima vera occasione da gol capita al 19' ai padroni di casa, con Luperto che prova di mancino da pochi metri, venendo murato provvidenzialmente da D'Ambrosio ad Handanovic battuto. I nerazzurri provano a rispondere una manciata di minuti più tardi con Dimarco, che tenta il mancino dalla distanza alzato in corner da Vicario.

Al 34' arriva il vantaggio della squadra di Inzaghi, con D'Ambrosio che s'inserisce in area e con un gran colpo di testa su cross di Sanchez firma lo 0-1 interista.
Nella ripresa al 52' viene espulso Ricci per un brutto fallo su Barella e l'Empoli resta in inferiorità numerica, rischiando d'incassare il raddoppio poco più tardi sul colpo di testa di Gagliardini che si stampa sul palo. Al 64' invece è un miracolo di Vicario a negare a Lautaro il raddoppio interista, respingendo con un riflesso un colpo di testa a botta sicura del ‘toro'.

Passano però due minuti e il 2-0 dell'Inter arriva comunque grazie a Dimarco, che mette dentro in spaccata sul cross perfetto dello stesso Lautaro. Viene annullato il tris prima a Gagliardini (mano) poi a Sensi (fuorigioco), ma per l'economia del match cambia pochissimo.
Vincono i nerazzurri di Inzaghi, costretto a vedere il match dalla tribuna per la squalifica.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli