Lione vince Champions League Donne, 3-1 al Barcellona in finale

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

(Adnkronos) - Per l'ottava volta nella sua storia, il Lione è sul tetto d'Europa vincendo la Women's Champions League a Torino. All'Allianz Stadium, la squadra francese ha battuto 3-1 il Barcellona campione in carica.

L'avvio è stato tutto della squadra di Sonia Bompastor. Il Lione al 6' si è portato in vantaggio con un gol stupendo dalla distanza di Amandine Henry. Al 23' è arrivato il raddoppio del Lione con un colpo di testa di Ada Hegerberg. La norvegese, al 33', ha servito a Macario anche la palla del 3-0, con il Barcellona - seguito a Torino da 15mila tifosi - alle corde. Nel finale di primo tempo, il pallone d'oro Alexia Putellas ha raccolto il cross da destra di Graham Hansen e ha superato Endler per la rete del 3-1 che ha ridato speranza alle blaugrana.

Nella ripresa, l'allenatore del Barcellona Giraldez ha sostituito Jenni Hermoso con Oshoala: le spagnole hanno colpito una traversa clamorosa con Patri da metà campo, poi altri due cambi, con Crnogorcevic e Martens al posto di Marta Torrejon e Mariona. Proprio Crnogorcevic ha avuto la possibilità di riportare sotto nel punteggio il Barcellona, ma la svizzera ha fallito l'occasione per infiammare il finale di partita. E così Wendie Renard, leggenda del Lione ha potuto alzare ancora una volta il trofeo. Per lei, come per il portiere Bouhaddi, è l'ottava Champions League di una straordinaria carriera.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli