Lippi: "Non c'è storia con la Juve al top"

L'ex allenatore di Juventus e Inter Marcello Lippi al Corriere dello Sport si è espresso così sul testa a testa tra Juventus e Inter: "E' molto bello e sicuramente ha reso molto interessante l’inizio di stagione. Il campionato sarà più incerto rispetto agli ultimi anni e questo per il nostro calcio è un bene, anche se c’è una considerazione che dovrebbero fare tutti e che forse può far capire quale sarà il finale della storia".

Secondo Lippi infatti, la Juventus ha margini di miglioramento enormi: "In Italia la Juventus è l’unica squadra imbattuta, ha già in tasca il passaggio agli ottavi di Champions League ed è prima in classifica in Serie A. Il tutto avendo reso al 60-70% delle sue possibilità. Le avversarie della Juve fanno bene a essere preoccupate. Appena i bianconeri miglioreranno il loro rendimento, secondo me non ci sarà storia neppure quest’anno.  Nel calcio non c’è niente di scontato e la matematica è un’altra cosa. Premesso ciò, siccome in Italia c’è una squadra che vince da otto anni e che la scorsa estate si è pure rinforzata grazie a un mercato oculato, è inevitabile aspettarsi che continuerà il suo ciclo fatto di successi. La classifica parla chiaro e la Juventus è ancora lassù. Quando renderà all’80% del suo potenziale, per le altre non ci sarà più niente da fare".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...