Liverani, furia contro arbitro e Cagliari

II Lecce evita in extremis la sconfitta contro il Cagliari grazie a una spettacolare rimonta, ma Fabio Liverani è una furia nell’analisi della partita.

Il tecnico dei salentini esalta la prova dei suoi sottolineando la superiorità rispetto agli avversari: "Gli episodi finali nel calcio possono capitare, per me quando finisce la partita finisce tutto. Oggi noi abbiamo giocato a calcio creando dieci occasioni da rete, mentre il nostro portiere non ha fatto mezza parata. Loro hanno avuto solamente un mezzo rigore, che con il Var può starci, e una ripartenza. Le gare sono fatte di episodi: abbiamo fatto bene, poi su un cross innocuo abbiamo preso il primo gol, come su un cross innocuo abbiamo subito la seconda rete”.

Il rendimento della squadra soddisfa comunque l'allenatore: "Dalla terza giornata siamo fuori dalla zona rossa e il nostro obiettivo è starci fino alla fine. Tranne Bergamo, abbiamo sempre fatto bene: anche oggi non avremmo meritato la sconfitta. Sono felice ed orgoglioso della mia squadra, sono sicuro che il 24 maggio avremo raggiunto il nostro obiettivo”.

Liverani ha le idee chiare anche sul convulso finale: “Andava espulso solamente Olsen, Lapadula non ha fatto nulla. Non capisco come mai sia caduto in terra il portiere del Cagliari”.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...