Liverani: "C'è un grande spirito"

·1 minuto per la lettura

Il tecnico del Parma Fabio Liverani alla vigilia della partita contro la Fiorentina si è detto molto soddisfatto del lavoro dei suoi: "Settimana normale? Direi di sì. Diciamo che da mercoledì siamo diventati il “gruppo squadra”, a prescindere da quei 2-3 infortuni che possono far parte di un qualsiasi momento della stagione. Da mercoledì siamo riusciti a fare 2-3 allenamenti con il gruppo squadra e ho visto uno spirito bello, cattivo, aggressivo, di entusiasmo, che mi ha trasmesso qualcosa di bello". Al debutto anche giocatori come Osorio e Brunetta: "E’ stato tutto quanto, a prescindere dai nomi, bello. Vederli allenare è stato per me motivo di grande orgoglio e di conferma di ciò che pensavo nei momenti di difficoltà: questo che abbiamo costruito, insieme alla Proprietà e al Direttore Sportivo, è un gruppo bello, di qualità, importante. Ad oggi dobbiamo fare un percorso veloce per trasformarci da gruppo a squadra. Anche i giocatori più esperti vedono che ci sono calciatori giovani, bravi e che possono darci una mano. Coloro che sono al Parma ormai da anni sono entusiasti di vedere e aiutare gente nuova, che porta entusiasmo e che, a loro volta, può trascinare”. Sulla Fiorentina: "La Fiorentina, sicuramente, ha fatto una campagna acquisti per entrare tra le prime otto, ha preso tanti calciatori bravi costruendo una squadra di livello. Probabilmente, come tutti in questo momento, è in cerca della quadratura e di punti. Siamo soltanto alla settima partita, ci vuole un po’ di pazienza ma il calcio italiano è questo: tutti vogliamo vincere, tutti vogliamo i punti e tutti andiamo abbastanza veloci. Tutte le partite hanno un valore importante, un risultato positivo prima della sosta ci permetterebbe di lavorare con serenità”.