Liverpool e Real Madrid si giocano la finale di Champions

Liverpool e Real Madrid si giocano la finale di Champions

Real Madrid e Liverpool sono pronte a scendere in campo nella partita più importante dell'anno: la finale di Champions League, in programma allo Stade de France di Parigi. Calcio d'inizio alle 21, arbitrerà il francese Clément Turpin.

Due nobili del calcio europeo

Dopo aver vinto la Liga con ampio margine, gli spagnoli puntano alla quattordicesima coppa della loro storia: il Real Madrid è il club con più trofei di questo tipo in bacheca. Il suo allenatore, Carlo Ancelotti, potrebbe entrare nella leggenda vincendo la quarta Champions League, impresa mai riuscita a nessun tecnico. Delle tre precedenti, una è stata vinta proprio con il Real Madrid, in un'adrenalinica finale contro i rivali cittadini dell'Atlético a Lisbona nel 2014, terminata 4 a 1.

In questa edizione della Champions League, il Real Madrid ha eliminato il Paris Saint Germain agli ottavi, il Chelsea ai quarti e il Manchester City in semifinale, in una serie di incontri spettacolari, in cui gli spagnoli hanno rischiato più volte di abbandonare la competizione.

Protagonista assoluto di questa emozionante cavalcata è l'attaccante francese Karim Benzema, capocannoniere del torneo con 15 reti e anch'egli a caccia di un record: i 17 gol di Cristiano Ronaldo nell'edizione 2013/14, che restano il migliore score di sempre in una singola annata di Champions League.

Dall'altra parte ci sarà un Liverpool deciso a conquistare la settima coppa della sua storia e a replicare il successo del 2019, quando si impose 2‒0 sul Tottenham in una delle tante finali inglesi degli ultimi anni. La finale da non ripetere, invece, è quella del 2018, quando i Reds persero proprio contro il Real Madrid per 3-1, in una sfida segnata da un errore clamoroso del loro portiere di allora, Loris Karius.

La squadra di Jürgen Klopp è reduce da una stagione spettacolare, in cui ha lottato su tutti i fronti e già portato a casa due trofei, la FA Cup e la Coppa di Lega inglese. Ma anche da una delusione in Premier League, dove ha dovuto arrendersi, per un punto, al Manchester City dopo un finale di campionato all'ultimo respiro, in cui ha rischiato di superare i rivali. Non da poco nemmeno il percorso in Champions: Atlético Madrid, Porto e Milan nel girone di qualificazione, Inter agli ottavi, Benfica ai quarti e Villarreal in semifinale, concluso con una sola sconfitta, 0‒1 in casa contro l'Inter.

Le ultime di formazione

I tifosi di entrambe le squadre, intanto, hanno invaso la capitale francese, in attesa del match e hanno fatto i loro pronostici ai microfoni di Euronews.

“Mi preoccupa solo Benzema ‒ dice un giovane tifoso del Liverpool ‒ Penso che in tutta la sua carriera sia stato uno degli attaccanti più sottovalutati della sua generazione... Probabilmente è uno dei migliori numeri 9 al mondo al momento".

“Non ho paura, ma bisogna rimanere concentrati... Loro hanno un buon allenatore, sono una bella squadra... ma il Real Madrid vincerà. Sono sicuro", risponde un supporter del Real Madrid.

Entrambe le squadre scenderanno con il 4-3-3, due moduli identici che però nascondono interpretazioni della partita molto diverse. Il brasiliano Rodrygo, eroe della semifinale di ritorno contro il Manchester City sembra in vantaggio su Valverde nel tridente offensivo del Real Madrid, completato dagli intoccabili Vinicius e Benzema. A centrocampo Casemiro davanti alla difesa, con Modric e Kross ai suoi lati. Retroguardia formata dalla coppia centrale Militao-Alaba, con Carvajal a destra e Mendy a sinistra. Tra i pali il belga Courtois.

Il Liverpool potrebbe dover fare a meno di Thiago Alcantara e Fabinho, al momento in dubbio per la finale. Ci saranno invece gli attaccanti titolari: l'egiziano Salah, il senegalese Mané e il colombiano Luis Diaz. Insieme hanno fatto 17 gol, contro i 23 del tridente offensivo. Lo spettacolo non dovrebbe mancare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli