Liverpool-Napoli, grande reazione azzurra: ottavi (quasi) conquistati

Liverpool-Napoli, grande reazione azzurra: ottavi (quasi) conquistati
Liverpool-Napoli, grande reazione azzurra: ottavi (quasi) conquistati

Con tutte le difficoltà del caso il Napoli arrivava in terra britannica con l’obiettivo di strappare punti contro il Liverpool, per chiudere il discorso qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. La raccomandata inviata dal presidente De Laurentis nella giornata di lunedì 25 novembre avrebbe potuto creare più di qualche problema a livello psicologico, visto anche il deludente pareggio di San Siro con il Milan nell’ultimo turno di campionato. Ad Anfield finisce 1-1.

Liverpool-Napoli, la cronaca del match

Prima frazione di gara semplicemente perfetta della squadra di Carlo Ancelotti che lascia il pallino del gioco al Liverpool chiudendo ogni possibile spazio, grazie anche ad una formazione prettamente difensiva. Di fatto, in fase di non possesso, non viene concessa alcuna occasione importante ai padroni di casa che vanno in svantaggio al 20′, alla prima vera azione del Napoli: Di Lorenzo lancia Mertens che, a tu per tu con Alisson, porta in vantaggio gli azzurri. Poco dopo l’inizio della seconda frazione di gara è il Liverpool a sfiorare la rete del pareggio con Firmino, ma Koulibaly salva tutto sulla linea. Il pari è solo rinviato perché al 65′ Lovren impatta sugli sviluppi di calcio d’angolo e supera Meret, ad Anfield è 1-1.

Grazie al pareggio con il Liverpool, il Napoli conquista con una giornata di anticipo la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. Nell’ultimo turno si deciderà la prima posizione che, al momento, vede i Reds a dieci punti e gli azzurri a quota nove al secondo posto nel girone.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...