Liverpool-Napoli, Mertens segna e non esulta: c'entra la fascia da capitano?

Dries Mertens non ha festeggiato il goal ad Anfield contro il Liverpool: tra i motivi potrebbe esserci la fascia finita sul braccio di Koulibaly.
Dries Mertens non ha festeggiato il goal ad Anfield contro il Liverpool: tra i motivi potrebbe esserci la fascia finita sul braccio di Koulibaly.

Segnare un goal ad Anfield non capita tutti i giorni, ma Dries Mertens non lo ha celebrato come ci si attendeva. Il belga, dopo il provvisorio 0-1 in Liverpool-Napoli, non ha esultato facendo sorgere interrogativi sul suo atteggiamento: perchè quel volto rabbuiato?

Di sicuro l'atmosfera in casa azzurra non è delle migliori e questo può senz'altro aver contribuito, ma secondo la 'Gazzetta dello Sport' dietro la mancata esultanza di Mertens potrebbe esserci un altro motivo.

Con l'assenza di Insigne per infortunio e la panchina di Callejon, per 'anzianità' la fascia da capitano contro il Liverpool sarebbe dovuta finire sul braccio del numero 14. Invece, a guidare il Napoli Oltremanica, è stato Kalidou Koulibaly.

Una scelta, quella di non consegnare la fascia a Mertens, che potrebbe aver ulteriormente fatto storcere il naso all'attaccante belga. Da qui la reazione pacata alla rete rifilata ad Alisson, che testimonia un clima poco sereno nato dopo l'ammutinamento da parte della squadra al termine di Napoli-Salisburgo.

Un neo in una notte felice comunque, perchè i partenopei hanno ritrovato compattezza e strappato un punto d'oro nella corsa agli ottavi di Champions e perchè 'Ciro' ha avvicinato la vetta della classifica all-time dei marcatori del Napoli occupata da Marek Hamsik a 121 goal. Il folletto belga, è secondo a quota 117.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...