Accoltella 14 volte la convivente, arrestato 18enne

Un 18enne è stato arrestato dai Carabinieri dopo aver accoltellato per 14 volte la compagna con la quale era andato a convivere da poco a Locri, in provincia di Reggio Calabria.

Secondo quanto sottolineato da Ansa il giovane si era nascosto in una intercapedine del sottotetto della propria abitazione con i vestiti ancora intrisi di sangue per non farsi trovare dalle forze dell’ordine, ma poco dopo è stato notato dai militari ed arrestato.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Ad essere finito in manette, stando alle prime informazioni trapelate, è Giancarlo Martelli. Il giovane e la donna, una 27enne di origine cubana, erano andati a convivere da appena un giorno. Martelli, già noto alle forze dell’ordine, è stato fermato con l’accusa di tentato omicidio ed è stato condotto nel carcere di Locri a disposizione dell’autorità giudiziaria.

GUARDA ANCHE - Violenza donne è emergenza: arriva l'app MyTutela anti stalker

L’intervento del 112 è stato richiesto poco dopo la mezzanotte e, arrivati sul posto, i militari hanno rinvenuto la giovane distesa sul pianerottolo del condominio in un lago di sangue.

Ancora è ignoto il motivo della brutale aggressione alla donna che, trasportata all’ospedale di Reggio Calabria, è grave ma non in pericolo di vita. La 27enne ha subito diverse ferite al torace e all’addome.

Potrebbe interessarti anche...