Lotito deve vendere la Salernitana entro il 25 giugno: due le soluzioni

·1 minuto per la lettura

Sono settimane roventi in casa Salernitana per il futuro del club. Il presidente Claudio Lotito dovrà trovare una soluzione, entro il prossimo 25 giugno, per cedere le quote a un compratore e permettere l'iscrizione dei neo promossi in Serie A al campionato 2021/22. Al momento, l'ipotesi più plausibile riguarda l'avvento in società di un trust, che dovrà però garantire terzietà e indipendenza per tutta la durata della stagione. Lotito, essendo anche il patron della Lazio, non potrà interferire. Questa soluzione, se approvata dalla FIGC, sarebbe la più immediata e rispetterebbe la scadenza fissata dal presidente Gabriele Gravina.

Salernitana | Ivan Romano/Getty Images
Salernitana | Ivan Romano/Getty Images

Come riportato dal Corriere dello Sport, il piano B è rappresentato dalla vendita del club campano. La valutazione è di circa 80 milioni di euro ma, vista la situazione, Lotito e il co-proprietario Marco Mezzaroma potrebbero abbassare le pretese economiche. Per ora non sono arrivate offerte. La tensione in Lega è palpabile - lo dimostra anche lo scontro tra il patron biancoceleste e Paolo Dal Pino durante l'ultima assemblea - e tutta Salerno chiede chiarezza ai vertici societari.

Segui 90min su Facebook.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli