Lotito: 'Nessun caso Acerbi. Dybala alla Roma? Non collezioniamo figurine, forse faremo altro in entrata'

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

L'entusiasmo alle stelle in casa Roma per l'arrivo di Paulo Dybala e un mercato in entrata aggressivo - come dimostra anche la trattativa per Wijnaldum - non sembra togliere il buonumore al presidente della Lazio Claudio Lotito. All'uscita dalla sede della FIGC dopo il consiglio federale tenutosi in giornata, il numero uno del club biancoceleste ha dichiarato "Abbiamo allestito la squadra seguendo le indicazioni dell'allenatore. Non facciamo previsioni sul campionato, ma la Lazio è tra le squadra che hanno speso di più sul mercato nonostante la contrazione economica. Lo scorso anno comprammo 6 giocatori, ora siamo arrivati a 14. Non c'è alcuna questione Acerbi. Lui è un ragazzo perbene, serio e affidabile. Sono soltanto scelte tecniche, non penso sia un problema di contrasto con la tifoseria. In questo modo si alimentano solo situazioni di incompatibilità che non esistono".

ROMA - "Non ho visto la presentazione di Dybala alla Roma e comunque il suo arrivo non mi ha fatto nessun effetto, io non vendo sogni ma solide realtà. Noi non facciamo la collezione di figurine Panini, non ci interessa. Lotito porta i risultati, infatti dopo la Juve siamo la società che ha vinto più negli ultimi anni. Il tifoso laziale però ha sempre qualcosa da ridire, anche dopo aver vinto un trofeo. Se il mercato della Roma è da prima pagina non lo so. La Lazio però ha preso 6 calciatori e forse faremo altre cose in entrata. Io non faccio cose di estetica, non sono un tifoso-presidente, ma un presidente-tifoso e devo creare le condizioni affinché la società abbia un futuro sempre più roseo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli