Luis Alberto arriva nel ritiro della Lazio, FOTO e VIDEO. Ma il contratto è una questione ancora aperta

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Tra una bizza e l’altra Luis Alberto si sta facendo attendere dalla Lazio in questa prima fase di stagione. Mentre i suoi compagni dal 10 luglio hanno iniziato a lavorare agli ordini di Sarri sotto le Tre Cime di Lavaredo, il Mago ha ritardato il suo ritorno restando una settimana in più in vacanza. È stata fatta circolare l’indiscrezione di problemi alla caviglia per il numero 10 biancoceleste, ma in realtà dietro alla sua assenza si cela l’intenzione di pretendere un ulteriore sforzo dalla società nei suoi confronti nonostante abbia rinnovato il contratto da poco.

LA SITUAZIONE - Luis Alberto vorrebbe essere paragonato ai top player Milinkovic e Immobile e ai loro stipendi (3,5 milioni a stagione, lo spagnolo ora ne arriva a 3 con i bonus). Non c'è ancora stato il faccia a faccia con Igli Tare, oggi a Milano per la presentazione del calendario di Serie A 2021/22, ma il dirigente ha già manifestato al centrocampista il malumore della società per il suo comportamento. Intanto Luis Alberto parlerà con Maurizio Sarri, suo estimatore, e da questi colloqui inizierà a delinearsi il futuro del giocatore: in caso di rottura, comunque non nei piani della Lazio, allora Lotito non scenderà sotto la richiesta di 45-50 milioni, considerato anche il 30% sulla futura rivendita da destinare al Liverpool.

L’ARRIVO AD AURONZO - Intanto la conferma del suo avvicinamento in Veneto l’ha data lo stesso ds della Lazio, Igli Tare, alla cerimonia del calendario della Serie A. “Stasera sarà Auronzo”, breve e conciso il dirigente biancoceleste. Così alle 21:30 ecco arrivare Luis Alberto presso l’albergo Auronzo. Accolto da diversi cronisti e tifosi all’ingresso dell’hotel, il Mago ha solo salutato. Ora il numero 10 biancoceleste dovrà chiedere scusa a Sarri e il suo staff, così come ai compagni di squadra che hanno interrotto le vacanze una settimana fa come programmato dalla società, anche se questo non dovrebbe fargli scampare una pesante multa. Dopodiché sarà il momento di tornare a fare più magie e meno capricci.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli