Luis Enrique s'inchina alla Juventus: "Può vincere la Champions"

Il Barcellona viene eliminato dalla Champions e Luis Enrique non può che riconoscere il valore della Juventus, che può ambire a vincere il trofeo.

Il Barcellona non riesce a sfondare il muro eretto dalla Juventus ed abbandona la Champions League. Diverse le occasioni create dai blaugranza, che tuttavia si sono rivelati meno incisivi del solito in fase offensiva pur avendo avuto il pallino del gioco spesso in mano.

Proprio per questo Luis Enrique non può muovere alcun rimprovero ai suoi giocatori ai microfoni di 'Sport Mediaset': "E' il calcio. Volevamo giocare veloce e tirare tanto, ma è mancata la lucidità negli ultimi metri. E' stata una bella partita, con due grandi squadre. Ci abbiamo provato. Complimenti alla Juventus".

"E' normale che quando si tenta un'impresa del genere si corrano diverse situazioni di rischio - ha continuato il tecnico - Abbiamo tirato in porta per 14 volte senza riuscire a segnare. La palla questa sera non voleva entrare".

Il tecnico spiega le lacrime di Neymar al triplice fischio: "Questo succede quando uno non si arrende fino all'ultimo nel suo stadio davanti ai tifosi che lo sostengono fino alla fine. Lottiamo sempre su ogni fronte. Sono fiero di allenare questa squadra".

Luis Enrique indica nei bianconeri i possibili vincitori di quest'edizione della Champions League: "La Juventus ha un grandissimo allenatore, ha grandi campioni. Hanno tutte le possibilità di vincere la Champions ma ci sono anche le altre squadre".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità